Winter Downhill Val di Sole: vittoria Johannes von Klebelsberg

Di GIANCARLO COSTA ,

Winter Downhill Val di Sole (foto omnia)
Winter Downhill Val di Sole (foto omnia)

Doppio appuntamento sabato 3 marzo al Passo Tonale, dove lo snowpark che corre lungo la pista da sci Valena è stato il teatro di una delle competizioni più divertenti del ciclismo “fuori strada”.
Il tempo incerto, la scarsa visibilità dovuta alle nuvole basse e un fitto nevischio ghiacciato non sono bastati a fermare i quasi 150 biker iscritti alla Winter Downhill, che non hanno voluto perdere l’appuntamento con la sesta edizione della spettacolare gara organizzata, come ogni anno, da Grandi Eventi Val di Sole.

Discese innevate e tanta adrenalina sono state protagoniste sabato 3 marzo al Passo Tonale, dove tutti i partecipanti hanno gareggiato sui loro mezzi - le mtb da cross country, enduro, downhill o le fat bike: tutte due ruote con pneumatici senza chiodi, per una discesa veloce - per conquistare il podio di questa emozionante e avvincente competizione.

La prima sfida della giornata è stata la gara Eliminator, una spettacolare discesa “tutti contro tutti”, che ha visto primeggiare Johannes von Klebelsberg, della Nazionale italiana di Downhill, seguito da Marco Cassiani, classificatosi secondo, e da Dominik Pellegrin, quest’anno arrivato terzo, dopo la vittoria dell’anno scorso.

I bikers hanno poi affrontato la discesa di 1 chilometro di lunghezza e 100 metri di dislivello dello snowpark che corre lungo la pista da sci Valena, dove hanno disputato le gare di qualificazione alla Winter Downhill.

I primi 30 classificati si sono quindi sfidati, in un ambiente particolarmente impegnativo, nella prova singola cronometrata in notturna: due manche a tempo su un percorso illuminato, delimitato da porte snodabili da slalom gigante, battuto e appositamente realizzato con appoggi, paraboliche e gobbe.

Il podio di questa gara adrenalinica è stato conquistato da Johannes von Klebelsberg con un tempo di 1’29.80, seguito a ruota, con un distacco di solo 1 secondo e 34, da Marco Gioacchini (1’31.14); terzo, infine, Marco Cassiani con un tempo di 1’43.26.

Fonte U.S. OMNIA Relations

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti