Vuelta Spagna: a Ermita de Alba vince Frank Schleck 3º Moreno Moser, Purito Rodriguez si prende la maglia per un secondo su Aru

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore Franck Schleck (foto cyclingnews)
Il vincitore Franck Schleck (foto cyclingnews)

Sul traguardo di Ermita de Alba si rivede Frank Schleck, che finalizza una lunga fuga tagliando tutto solo il traguardo. Al secondo posto il colombiano Rodolfo Torres (Colombia) e brillante terzo Moreno Moser.

Senza nulla togliere ai protagonisti di questa tappa, spostiamo l’attenzione sulla lotta tra i big che si è scatenata sull’ultima salita. Neppure il tappone asturiano ha sciolto i quesiti fondamentali di questa avvincente Vuelta a España. I pretendenti più quotati al trono di Madrid restano almeno tre, ciascuno con buone carte da giocare. Oggi Joaquim Rodriguez ha sfilato la maglia rossa a Fabio Aru per 1”. Ma a differenza di ieri il sardo ha risposto alla stilettata dello spagnolo, prima contenendo il gap e poi terminando addirittura in rimonta, al contrario di Majka e degli altri.

L’olandese Tom Dumoulin ha retto bene, anzi benissimo, il peso delle montagne. La crono di mercoledì a Burgos lo vede nettamente favorito rispetto ai due rivali. La domanda è: riuscirà a recuperare in 38,7 km il ritardo di 1’51” rispetto al leader e di un secondo in meno rispetto ad Aru? Rodriguez partirà per ultimo e potrà regolarsi sui tempi intermedi di Aru e Dumoulin. Un bel vantaggio. Inoltre, è galvanizzato dalla maglia rossa, corre in casa ed è consapevole di avere davanti l’occasione della vita. Finora nelle crono si è mostrato leggermente superiore al sardo.

Ma quanto hanno speso fino ad oggi i nostri eroi? Aru è più giovane e la capacità di recupero è stata sempre il suo punto di forza. La grinta e l’orgoglio non gli mancano, lo ha dimostrato anche oggi. Battere Rodriguez e concedere allo specialista Dumoulin non più di un minuto e mezzo, uno e quaranta sarebbe un’impresa eccezionale, ma non impossibile. Eppoi siamo sicuri che l’ultima parola la dirà la crono?

16^ TAPPA

1 Frank Schleck (Lux) Trek Factory Racing 5:49:56

2 Rodolfo Torres (Col) Colombia 0:01:10

3 Moreno Moser (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:01:48

4 George Bennett (NZl) Team LottoNL-Jumbo 0:02:42

5 Pierre Rolland (Fra) Team Europcar 0:02:49

6 Omar Fraile (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:03:05

7 Carlos Verona Quintanilla (Spa) Etixx - Quick-Step 0:04:26

8 Larry Warbasse (USA) IAM Cycling 0:06:02

9 Joaquim Rodriguez (Spa) Team Katusha 0:08:51

10 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:08:53

CLASSIFICA GENERALE

1 Joaquim Rodriguez (Spa) Team Katusha 67:52:44

2 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:00:01

3 Rafal Majka (Pol) Tinkoff-Saxo 0:01:35

4 Tom Dumoulin (Ned) Team Giant-Alpecin 0:01:51

5 Mikel Nieve (Spa) Team Sky 0:02:32

6 Esteban Chaves (Col) Orica GreenEdge 0:02:38

7 Daniel Moreno Fernandez (Spa) Team Katusha 0:02:49

8 Nairo Quintana (Col) Movistar Team 0:03:11

9 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:03:58

10 Louis Meintjes (RSA) MTN - Qhubeka 0:05:22

Fonte federciclismo.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti