Vuelta Spagna: dominio Astana, Landa vince la tappa, Fabio Aru 2º conquista la maglia rossa

Di GIANCARLO COSTA ,

Fabio Aru nuovo leader della Vuelta Spagna (foto bettini/cyclingnews)
Fabio Aru nuovo leader della Vuelta Spagna (foto bettini/cyclingnews)

Era attesa come tappa decisiva quella odierna della Vuelta Spagna e così è stato. La Andorra la Vella-Cortals d'Encamp, di 138 km e 5000 metri di dislivello con 6 gran premi della montagna e l'arrivo in salita, dopo il primo giorno di riposo, ha fatto sconquassi tra i protagonisti della corsa a tappe iberica. E soprattutto ha portato in maglia “Roja” quello che tutti i tifosi di ciclismo italiani si aspettavano, Fabio Aru. Tattica anticipata già dal Ds Martinelli, che privo di Nibali, ha mandato in fuga il basco Mikel Landa, che aveva fatto un Giro d'Italia alla grande ma fin qui si era eclissato, che all'inizio della salita finale ha salutato la compagnia ed è andato a vincere questa tappa regina della Vuelta in 4h34'54”. Alle sue spalle spunta Fabio Aru a 1'21”, che con un paio di rasoiate delle sue ha staccato gli altri uomini di classifica, con distacchi anche abissali. Considerando il 10° posto finale di Diego Rosa, che di Aru e amico e gregario, viene da pensare che l'Astana del Giro e della Vuelta sia più forte e compatta di quella che ha accompagnato Vincenzo Nibali al Tour, una considerazioni di cui dovranno tener conto per la prossima stagione. Comunque alle spalle della coppia dell'Astana (già 2° e 3° al Giro d'Italia), sono arrivati Ian Boswell, 3° a 1'39", 4° Dani Moreno a 1'56", 5° Joaquim Rodríguez a 1'58", 6° Rafal Majka e Mikel Nieve a 2'09". Più staccato Tom Dumoulin a 2'58", che cede la maglia rossa di leader. Per non dire della coppia Movistar con Alejandro Valverde a 3'02" e Nairo Quintana a 4'19". Discorso a parte per il vincitore del Tour, Chris Froome, che prima cade, poi rientra e quindi va in crisi sulla quarta salita e arriva al traguardo con 9 minuti di distacco dal vincitore, dopo essersela anche presa con una moto della televisione, che ci stanno mettendo del loro per decimare la Tinkoff, visto che dopo aver causato caduta e ritiro di Peter Sagan l'altro ieri, oggi hanno centrato Paulinho, con Tinkoff molto arrabbiato che minaccia di ritirare la squadra.

Di seguito la nuova classifica generale, con Fabio Aru in maglia rossa con 27 secondi di vantaggio su Purito Rodriguez e 30 su Dumoulin. Quintana è a oltre 3 minuti, da domani vedremo come i protagonisti del Tour, Froome e Quintana, replicheranno allo smacco subito dal giovane fuoriclasse sardo dell'Astana.

Classifica Generale Vuelta Spagna

1 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 43:12:19

2 Joaquim Rodriguez (Spa) Team Katusha 0:00:27

3 Tom Dumoulin (Ned) Team Giant-Alpecin 0:00:30

4 Rafal Majka (Pol) Tinkoff-Saxo  0:01:28

5 Esteban Chaves (Col) Orica GreenEdge 0:01:29

6 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:01:52

7 Daniel Moreno Fernandez (Spa) Team Katusha 0:01:54

8 Mikel Nieve (Spa) Team Sky 0:01:58

9 Nairo Quintana (Col) Movistar Team 0:03:07

10 Louis Meintjes (RSA) MTN - Qhubeka 0:04:15

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti