Tour Transalp: Dossi e Bertoldi riconquistano la vetta. Kerschbaumer e Stecher retrocedono al terzo posto

Di MARCO CESTE ,

Bertoldi e Dossi
Bertoldi e Dossi

La quinta tappa dello Schwalbe-TOUR-Transalp di 122,37 km e 3.164 metri di dislivello ha condotto i 1300 partecipanti provenienti da 23 Nazioni, di cui 34 ciclisti regionali da Fiera di Primiero a Crespano del Grappa (TV). Le coppie azzurre hanno conquistato due podi, terminando la gara con una vittoria ed un terzo posto.

In campo femminile si sono imposte per la terza volta Marcellina Dossi e Cinzia Bertoldi. La coppia trentina dell’Arcobaleno Team Carraro ha così reagito benissimo alla penalità di 5’ inflitta loro ieri per aver ignorato un semaforo rosso, recuperando il tempo perduto e riconquistando rispettivamente la testa della classifica e la maglia di leader.  Dossi e Bertoldi hanno terminato la gara in 5h18’14”, staccando di 2’20 le inseguitrici tedesche Andrea  Scharrer e Martina Stoiber. 

“Oggi abbiamo fatto veramente una grande gara – racconta Marcellina Dossi. Cinzia è andata in crisi sul Grappa, per il resto la tappa era regolare. Adesso non si scherza più; non dobbiamo perdere minuti e speriamo di fare due belle tappe. Ci tengo molto, perché arriviamo a casa. Dobbiamo usare la testa e tutto ciò che ho imparato in 25 anni di sport ad alto livello.”

Nei Grand Masters, gli altoatesini Oswald Kerschbaumer e Frowin Stecher si sono classificati al quinto posto, retrocedendo dalla seconda alla terza posizione nella classifica generale. “È stata  durissima – afferma Oswald Kerschbaumer, il 58enne ex-azzurro dello sci di Selva Val Gardena. Ero molto stanco e se il mio compagno di squadra Frowin Stecher non mi avesse aiutato in salita,  non so come sarebbe andata a finire”. A due tappe dalla fine, gli altoatesini hanno un vantaggio di nove minuti rispetto agli inseguitori Rupert Neuberger e Werner Strasser e un ritardo di otto minuti nei confronti dei secondi classificati, i canadesi Todd Moore e Eric Simpson. “Il nostro obiettivo è quello di difendere la terza posizione – spiega Stecher. Speriamo di farcela e perché non dovrebbero andare in crisi anche una volta i nostri concorrenti…”

Nei Master, i bolzanini Giordano Casagrande e Luca Bonfante hanno chiuso la tappa al sesto posto, recuperando una posizione nella generale, dove ora sono collocati al quinto posto. Ventunesimi, invece, Alberto Micheletti e Stefano Gavioli  Hanno trionfato per la quinta volta consecutiva i tedeschi Stefan Oettl e Wolfgang Hofmann.

In campo maschile il miglior piazzamento azzurro è stato ottenuto ancora una volta dalla coppia trentina composta dai Bruno Debertolis e Agostino Zortea, undicesimi a 24’45” dai vincitori austriaci Klaus Steinkeller e Michael Kastinger (AUT) che sono passati al comando della graduatoria generale con un vantaggio di 10.53 nei confronti di Hans Peter Obwaller e Mathias Nothegger, oggi quinti.

Oggi la sesta e penultima tappa di 138,06 km   e 2.888 metri di dislivello da Crespano del Grappa (TV) a Rovereto.

Le tappe dello Schwalbe-TOUR-Transalp 2014:

1:  Mittenwald (D) – Sölden (A)                                115,17 km      2.475 metri di dislivello

2:  Sölden (A) – Bressanone(BZ)                              123,87 km      2.998 metri di dislivello

3:  Bressanone (BZ) – S. Vigilio (BZ)                        89,18 km       2.237 metri di dislivello

4:  S.Vigilio (BZ) – Fiera di Primiero (TN)                 154,74 km      3.490 metri di dislivello

5:  Fiera di Primiero (TN) – Crespano (TV)              122,37 km      3.164 metri di dislivello

6:  Crespano del Grappa (TV) – Rovereto (TN)       138,06 km      2.888 metri di dislivello

7:  Rovereto (TN)  – Arco (TN)                                 78,51 km       2.066 metri di dislivello

PRESS: Gernot Mussner



Può interessarti