Tour de France: Greg Van Avermaet vince e prende la maglia gialla nella tappa Limoges-Le Lioran

Di GIANCARLO COSTA ,

Greg Van Avermaet vincitore quinta tappa Tour de France (foto bettini cyclingnews)
Greg Van Avermaet vincitore quinta tappa Tour de France (foto bettini cyclingnews)

Giornata di gloria per il belga Greg Van Avermaet della BMC nella 5a tappa del Tour de France, la Limoges-Le Lioran di 216 km con arrivo in salita. La prima tappa con salite non ha emesso verdetti definitivi su chi vincerà il tour, ma ha fatto capire chi non lo vincerà, come Alberto Contador ancora staccato di 33” (1'21” in classifica generale) a causa dei danni fisici dovuti alle cadute e soprattutto Vincenzo Nibali, che sulla penultima salita si stacca e prosegue con i suo passo, arrivando senza mostrare segni di crisi a 13'45” dal vincitore, segno che la decisione in casa Astana su chi sia il capitano, Fabio Aru, è stata presa a tavolino e “Lo Squalo dello Stretto” sarà al Tour soprattutto per allenarsi per le Olimpiadi e a caccia di una tappa, essendo da oggi fuori classifica.

Chi vive un sogno invece è Greg Van Avermaet, che come alla Tirreno-Adriatico strappa la maglia di leader a Peter Sagan: allora gli valse la vittoria, qui comunque una storica vittoria, la seconda per lui e la maglia gialla. Andato in fuga in una tappa con 6 gpm, tiene duro e rimane con Thomas De Gendt (vincitore della tappa dello Stelvio al Giro di qualche anno fa), sulla penultima salita lo stacca per sfinimento e tiene sulla salita finale, andando a vivere la sua giornata di gloria, che comunque non è casuale, pensando alla Tirreno.-Adriatico di quest'anno. A 2’34” uno stremato Thomas De Gendt, che si consola con la maglia a pois e con il numero rosso, quindi 3° Rafal Majka a 5’04”, anche lui in fuga dal mattino. Quarto Joaquim Rodríguez, quindi a 5’07” il gruppeto dei migliori, con dentro Fabio Aru.

Van Avermaet è la nuova maglia gialla del Tour de France, 2° a 5’11” Julian Alaphilippe, 3° a 5’13” Alejandro Valverde, 4° a 5’14” Joaquim Rodríguez, 5° a 5’17” Chris Froome, quindi pari tempo 6° Warren Barguil, 7° Nario Quintana, 8° Fabio Aru, 9° Pierre Rolland e 10° Daniel Martin.
Domani giornata con arrivo per le ruote veloci con la Arpajon sur Cère-Montauban di 190.5 km.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti