Tony Longo ed Elena Gaddoni conquistano la 22ª Marathon Bike della Brianza

Di MARCO CESTE ,

Marathon Bike 2013 03
Marathon Bike 2013 03

Al terzo tentativo il trentino della TX-Active Bianchi, Tony Longo, è entrato nell’albo d’oro della MARATHON BIKE della Brianza che anche per la sua 22ª edizione ha avuto il sole e superato come nelle precedenti edizioni i 1.500 partecipanti, (1.517), confermandosi ancora come una delle più longeve e amate manifestazione di mountain bike in Italia.
Dopo la vittoria del russo Alexey Medvedev lo scorso anno, è stato quindi un corridore italiano ad aggiungere nel proprio palmares il trionfo in quella che è diventata ormai un appuntamento irrinunciabile per gli specialisti delle gare di mountain bike sulle lunghe distanze e per le loro squadre.   

E’ stata una gara combattuta ed incerta fino a poche centinaia di metri dal traguardo, con un’epilogo drammatico per Johnny Cattaneo che è caduto quando stava per proiettasi nela volata che avrebbe deciso anche quest’oggi chi doveva alzare al cielo sul palco di Casatenovo il trofeo del vincitore, quel trofeo che il Bike Action Team Galgiana ha voluto intitolare a uno di loro, ad un’amico, Giuseppe Galbiati, scomparso tragicamente ad inizio agosto in un’escursione in montagna. “Non mi sono reso conto di cosa fosse successo alle mie spalle, avevamo appena iniziato la volata e dopo aver avvertito un contatto alla mia ruota posteriore, ho sentito un gran rumore.  Dietro di me avevo il mio compagno di squadra Leonardo Paez e Johnny Cattaneo, solo all’arrivo mi sono reso conto che fosse stato Cattaneo a cadere.  Mi dispiace per lui con cui avevo battagliato negli ultimi 25 Km ed era rimasto il mio avversario più pericoloso.  Ho scollinato per primo al GPM, ma nella discesa del San Genesio, Johnny mi ha ripreso e mi ha fatto capire che per vincere avrei dovuto vedermela con lui.  Sono contento di aver vinto questa gara che si è dimostrata molto dura e aveva al via tutti i più forti” ha detto al microfono il vincitore mentre con lo sguardo cercava di capire se la caduta di Cattaneo avesse avuto delle conseguenze. Nessun danno fisico per il biker di Santa Brigida che ancora frastornato è riuscito ad rialzarsi e a tagliare il traguardo in terza posizione, preceduto dal colombianoLeonardo Paez che lo ha evitato per un soffio.  Erano in tanti a credere che Johnny Cattaneo diventasse il primo a vincere per tre volte la MARATHON BIKE della Brianza, ma per il secondo anno di fila il bergamasco della Team Selle San Marco Trek ha dovuto alzare bandiera bianca, già lo scorso anno il 28enne di Siror per un problema meccanico era rimasto escluso dalla corsa, perdendo la possibilità per il bis. Si era capito sin dal via che Cattaneo era partito per vincere la MARATHON BIKE della Brianza, è rimasto a controllare l’andamento della corsa per i primi venti chilometri in cui il gruppetto di sei corridori che si era formato in testa, dopo una partenza velocissima, si era sfaldato.  Erano lui e Longo a guidare la corsa sulle rampe di Giovenzana nel percorso di avvicinamento al GPM del San Genesio in vista di cui Longo aveva messo sul terreno tutte le sue doti di scalatore, mentre il vincitore delle edizioni 2010 e 2011, Leonardo Paez, sembrava aver deciso di fare da spettatore alla lotta per la vittoria.  Dapprima la discesa verso Campsirago, in cui Cattaneo ha messo le ali, e poi più avanti gli strappi di Montevecchia ed i veloci saliscendi del finale, hanno rimesso in corsa il colombiano della TX Active Bianchi che insieme a Longo ha cercato di non far scappare Cattaneo.  Quando tutto il pubblico di Casatenovo ha iniziato a guardar lontano, un colpo di scena, ha concluso la 22ª edizione MARATHON BIKE della Brianza, infranto le speranze di un deluso Johnny Cattaneo e, coronato il magnifico percorso di Tony Longo che dopo il terzo posto del 2010 e il secondo dello scorso anno, è diventato il nuovo re dellaMARATHON BIKE della Brianza che ha visto nella top ten nomi altisonanti.

Quarto posto in volata per Cristian Cominelli (Avion Axevo MTB Pro Team) che dopo aver battagliato per l’intera gara con lo spagnolo Ivan Alvarez Gutierrez(Elettroveneta Corratec), ha concluso a 30 secondi dal podio.  Sesto il ceco Kristian Hynek, il Campione Europeo Marathon 2012 della Elettroveneta Corratec, dopo essersi messo in evidenza nel primo terzo di gara, ha agevolmente controllato la posizione, avendo il suo compagno di squadra Enrico Franzoi distante di oltre due minuti.  Ottavo l’altoatesino della Scott Racing Team Franz Hofer, unico sopravvissuto della squadra diretta da Mario Noris che non ha visto al traguardo il Campione Italiano Marathon Juri Ragnoli e Daniele Mensi.  Nono posto per Luca Ronchi (Avion Axevo MTB Pro Team), decimo il danese Soren Nissen (Elettroveneta Corratec) che ha preceduto il colombiano Jaime Yesid Chia Amaya (Reparto Corse Polimedical), sul podio lo scorso anno.  Primo degli amatori, il lecchese Matteo Valsecchi (Team Ecodyger-CYP), autore di una grande gara che lo ha visto precedere atleti del calibro di Mirko Celestino, il greco Ilias Periklis (Campione del Mondo Marathon 2012), Marzio Deho, Massimo De Bertolis (Campione del Mondo Marathon 2004). Monologo nella gara femminile della lughese Elena Gaddoni (FRM Factory Racing Team), capace di vincere per la seconda volta consecutiva la MARATHON BIKE della Brianza con quasi dieci minuti di vantaggio sulla ticinese Sofia Pezzati (VC 3 Valli Biasca), già seconda nell’edizione 2011.  Ha completato il podio la lecchese Mara Fumagalli (Team Spreafico Velo Plus), arrivata a 5’ dalla Elite svizzera.   Commenti entusiasti della vincitrice all’arrivo per un percorso che ha gradito dall’inizio alla fine:  “Bellissimo percorso quello della Marathon Bike della Brianza, veramente impegnativo e molto tecnico, soprattutto nella sua lunga discesa dal San Genesio. E’ un percorso particolare, molto diverso da quello delle classiche marathon, devi essere concentrata per tuti i suoi 68 Km perché è molto insidioso.  Sono felice di aver vinto per il secondo anno consecutivo questa gara che avevo conoscito per la prima volta nel 2008, quando arrivai seconda ai Campionati Italiani Marathon”  Ordine d’arrivo MARATHON BIKE della Brianza 2013 Maschile1.  Longo Tony  (TX-Active Bianchi) in 2 ore 39’ 45”2.  Paez Leonardo (TX-Active Bianchi) a 0’ 01”3.  Cattaneo Johnny (Team Selle San Marco Trek) a 1’ 18”4.  Cominelli Cristian (Avion-Axevo MTB Pro Team) a 1’ 52”5.  Gutierrez Ivan Alvarez (Elettroveneta-Corratec) a 1’ 53”6.  Hynek Kristian (Elettroveneta-Corratec) a 2’ 07”7.  Franzoi Enrico (Elettroveneta-Corratec) a 3’ 26”8.  Hofer Franz (Scott Racing Team) a 4’ 30”9.  Luca Ronchi (Avion-Axevo MTB Pro Team) a 5’ 31”10.  Nissen Soren (Elettroveneta-Corratec) a 5’ 53”  Ordine d’arrivo MARATHON BIKE della Brianza 2013 Femminile1.  Gddoni Elena (FRM Factory Racing Team) in 3 ore 19’ 37”2.  Pezzati Sofia (VC 3 Valli Biasca) a 9’ 52”3.  Fumagalli Mara (Team Spreafico Velo Plus) a 14’ 57”4.  Gaspardino Giulia (Titici LGL Pro Team) a 15’ 42”5.  Mandelli Chiara (Valcavallina Superbike Lovato Electric) a 19’ 10"  Ordine d’arrivo MARATHON BIKE della Brianza 2013 Percorso Avventura1. Gandola Luca (Rampi Club Brainza), 2. Barri Federico (TX-Active Bianchi), 3. Valsecchi Simone (Team Spreafico Velo Plus), 4. Colombo Francesco (Rampi Club Brianza), 5. 

Ufficio Stampa MARATHON BIKE della BRIANZA



Può interessarti