Tom Dumoulin domina la cronometro e prende la maglia rosa, Vincenzo Nibali sesto

Di GIANCARLO COSTA ,

Tom Dumoulin vincitore della cronometro e nuova maglia rosa
Tom Dumoulin vincitore della cronometro e nuova maglia rosa

Tutto ribaltato al Giro d’Italia. Spenti i fuochi artificiali del Block Haus che avevano già incoronato Nairo Quintana come possibile vincitore del 100° Giro d’Italia, e passato il secondo giorno di riposo, la tappa a cronometro Foligno-Montefalco di 39,8 km ha ribaltato le impressioni di due giorni fa’ e secondo pronostico è stata vinta dall’olandese Tom Dumoulin, che ha letteralmente strapazzato la maglia rosa e il resto della concorrenza. Ottima invece la prova di Vincenzo Nibali, che finisce sesto, tra l’altro il miglior risultato a cronometro da quella del suo trionfale Tour 2014, dove finì 4° e recupera quasi tutto il distacco subito sul Block Haus dal colombiano. Giro bello più che mai e peccato che nella caduta Sky della tappa abruzzese, Geraint Thomas si sia ferito e abbia perso 5 minuti, perché il gallese visto all’opera oggi, sarebbe forse a pochi secondi da Dumoulin, o addirittura in rosa.

Comunque questo è il verdetto della cronometro: Tom Dumoulin ( Team Sunweb) vince in 50’37” ai 47,178 km/h. Secondo a 49” Geraint Thomas e 3° Bob Jungels a 56″. Quindi completano la top ten Luis León Sánchez 4° a 1’40”, Vasil Kiryienka 5° a 2′, Vincenzo Nibali 6° a 2’07”, Maxime Monfort e Jan Tratnik settimi a 2’13”, Jos van Emden 9° a 2’15” e Andrey Amador 10° a 2’16”. Nairo Quintana, partito per ultimo in maglia rosa, perde 2’53”.

La nuova classifica generale vede ora in maglia rosa l’olandese Tom Dumoulin, 2° Quintana a 2’23”, 3° Mollema a 2’38”, 4° Pinot a 2’40”, 5° Nibali a 2’47”, 6° Jungels a 3’56”, 7° Pozzovivo a 4’05”, 8° Zakarin a 4’17”, 9° Amador a 4’39” e 10° Kruijswijk a 5’19”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti