Il Terminillo sotto la neve incorona Nairo Quintana miglior scalatore della Tirreno-Adriatico

Di GIANCARLO COSTA ,

Neve sulla tappa del Terminillo della Tirreno Adriatico (foto FB Notizie del Ciclismo)
Neve sulla tappa del Terminillo della Tirreno Adriatico (foto FB Notizie del Ciclismo)

Tappa di scialpinismo più che di ciclismo quella disputata per 197 km da Asanatoglia al Terminillo. Il colombiano Nairo Quintana della Movistar saluta la compagnia dei migliori a 5 km dal traguardo e va a cogliere il trionfo sul traguardo innevato del Terminillo indossando anche la maglia di leader. A 41” l’olandese Bauke Mollema, a 55” lo spagnolo Joaquim Rodríguez che supera per il terzo posto Albert Contador, Pinot Thibaut, Adam Yates e Domenico Pozzovivo ottavo e migliore degli italiani).  Completano la Top Ten di tappa Niemiec Prezemyslaw, nono a 1’05” e Damiano Caruso, decimo a 1’10”. L’ex maglia azzurra Poels conclude a 1’38”, Vincenzo Nibali a 2'16”.

Sulla scalata del Terminillo restano al comando Monfort, De Marchi e Scarponi, il gruppo dei migliori incalza. Cedono il belga e il friulano, mentre Scarponi insiste da solo è rimasto a 5,5 km dall’arrivo, poco prima dell’attacco di Quintana, che lascia tutti surplace. Il colombiano agguanta e supera di slancio Scarponi in due soli km. Da quel punto al traguardo comincia lo show solitario sotto la neve.

"Sono molto contento - dice Quintana - . È la prima vittoria dell'anno. Voglio ringraziare tutta la mia squadra. Voglio ringraziare la mia famiglia. Il mio trionfo lo devo a loro". Sull'attacco a 4,8 km dall'arrivo: "Ho guardato i rivali. Ho visto nessuno era in grado di seguirmi. Ho scelto il momento giusto".

Ora Quintana precede in classifica Mollema di 39”, Uran di 48”, Pinot di 57” e Contador di 1’03”.

La corsa dei due mari prosegue domani, lunedì 16 marzo, con la sesta frazione, 210 chilometri da Rieti a Porto Sant’Elpidio.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti