Tejay Van Garderen vince la tappa di Ortisei

Di GIANCARLO COSTA ,

Mikel Landa e Tejay Van Garderen protagonisti della tappa di Ortisei (foto cyclingnews)
Mikel Landa e Tejay Van Garderen protagonisti della tappa di Ortisei (foto cyclingnews)

Tappa Dolomitica con arrivo in salita a Ortisei quella odierna, Moena a Ortisei di 137 km con 5 salite tutte impegnative. Chi si aspettava stravolgimenti in classifica è rimasto deluso. La classica fuga di giornata è nata sul Pordoi, con Diego Rosa finalmente protagonista per 100 km.
Sul Passo Gardena, a 50 km dal traguardo, attacco di Nairo Quintana, dopo un chilometro attacca anche Nibali. Ovviamente si è mossa la maglia rosa di Tom Dumoulin, che chiude sui due rivali diretti, trascinandosi anche tutti gli altri della top ten.
Intanto il basco della Sky Mikel Landa è di nuovo in fuga, accarezzando così finalmente il sogno del successo di tappa, che rimarrà tale.

Sull’ultima salita di giornata, ai 8 km dall’arrivo arrivano gli attacchi, un po’ telefonati, di Quintana e Nibali, con Tom Dumoulin, che ad un certo punto gioca di psicologia ed inizia lui a scattare e sia Quintana che Nibali ci mettono un po’ a ritornare sotto. Un modo per dimostrare che la crisi dello Stelvio è passata e per innervosire la concorrenza.

Sul traguardo di Ortisei volata a due tra Landa e un resuscitato Tejay Van Garderen, con l’americano della BMC che va a bruciare il basco, che subisce un’altra beffa dopo quella di Bormio.
Al terzo posto a 8″ arriva Thibaut Pinot, giunto assieme a Domenico Pozzovivo 4°. Con questa azione il francese si avvicina al terzo gradino del podio occupato da Nibali. Quindi Jan Hirt 5° a 11″, Ilnur Zakarin 6° a 24″, Steven Kruijswijk 7° e Bauke Mollema 8° a 34″, Tom Dumoulin, Nairo Quintana e Vincenzo Nibali insieme a 1’06”.

Nella classifica per la maglia rosa Dumoulin continua a guidare con 31″ su Quintana 2°, Nibali 3° a 1’12”, Pinot 4° a 1’36”, Zakarin 5° a 1’58”, Pozzovivo 6° a 2’07”, Mollema 7° a 3’17”, Kruijswijk 8° a 5’48”, Yates 9° a 7’08” e Jungels 10° a 7’24”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti