Il tedesco John Degenkolb vince la Parigi-Roubaix, primo degli italiani Marco Marcato 22º

Di GIANCARLO COSTA ,

Parigi Roubaix 2015 foto cyclingnews
Parigi Roubaix 2015 foto cyclingnews

Dopo la Milano-Sanremo, il capolavoro alla Parigi-Roubaix. In una volata a 7, il tedesco John Degenkolb, centra una straordinaria vittoria davanti a Stybar, Van Avermaet e Boom. Decimo posto per il re del Fiandre, il norvegese Alexander Kristoff.

All’attacco a 10 km dal traguardo con il compagno De Backer, Degenkolb da solo ha raggiunto dopo 4 km i due ultimi fuggitivi, Van Avermaet e Lampaert. Sul terzetto di testa sono poi rientrati ai -4 km Stybar, Elmiger, Boom e Keukeleire. Ma Degenkolb li ha battuti nettamente tutti nella volata all’interno del velodromo di Roubaix, dove lo scorso anno si era aggiudicato la volata del gruppo alle spalle del vincitore Niki Terpstra.

Il ventiseienne velocista della Giant-Alpecin è il terzo uomo della storia a realizzare questa prestigiosa doppietta dopo il belga Cyrille Van Houwaert, che ci riuscì nel 1908, e all’irlandese Sean Kelly, nel 1986. “Contento e orgoglioso” le prime parole del vincitore dopo il traguardo. Degenkolb è il secondo tedesco a scrivere il nome nell’albo d’oro della regina delle classiche. Il primo fu Josef Fischer nel 1896, cioè nella prima edizione della corsa.. Il migliore degli italiani è Marco Marcato della Wanty-Groupe giunto 22°. Da segnalare la deludente prestazione di Bradley Wiggins: l'inglese del Team Sky, giunto diciottesimo a 31" dal vincitore, era alla sua ultima gara su strada in carriera prima di tornare a concentrarsi sulla pista.

Ordine d’arrivo: 1. John Degenkolb (Ger, Giant Alpecin) Km. 253,5 in 5:49'51", media 43,48; 2. Stybar (R. Cec.); 3. Van Avermaet (Bel); 4. Boom (Ola); 5. Elmiger (Svi); 6. Keukeleire (Bel); 7. Lampaert (Bel); 8. Rowe (Gbr) a 28"; 9. Debusschere (Bel) a 29"; 10. Kristoff (Nor) a 31"; 11. Vanmarcke (Bel) a 31"; 15. Terpstra (Ola); 18. Wiggins (Gbr); 22. Marcato; 23. Sagan (Svk); 34. Quinziato a 2'55"; 44. Paolini a 3'24".

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti