Sul Monte Stella a Milano gli Internazionali d’Italia: volata tra Nino Schurter 1° e Marco Aurelio Fontana 2° | Bici.tv

Sul Monte Stella a Milano gli Internazionali d’Italia: volata tra Nino Schurter 1° e Marco Aurelio Fontana 2°

Di GIANCARLO COSTA ,

La volata tra Nino Schurter e Marco Aurelio Fontana agli Internazionali d'Italia di Milano (foto federciclismo)
La volata tra Nino Schurter e Marco Aurelio Fontana agli Internazionali d'Italia di Milano (foto federciclismo)

La pioggia ha reso ancora più spettacolare il ritorno della grande mtb a Milano. Il tracciato disegnato sul Monte Stella ha divertito gli oltre 800 atleti in gara nella seconda tappa degli Internazionali d'Italia Series e ha regalato uno show indimenticabile ai numerosi appassionati che hanno raggiunto la Montagnetta di San Siro approfittando della giornata festiva.

Le categorie giovanili hanno animato la mattinata ma il culmine della manifestazione erano le gare open, per le quali il cielo si è schiarito e ha lasciato uscire il sole. Tra le donne ha vinto nettamente la svedese Jenny Rissveds della Scott Odlo MTB Racing Team, che ha avuto la meglio di 49" sulla britannica Evie Richards e di 1'53" sulla svizzera Kathrin Stirnemann.
«Sono sorpresa, ma felice. Il percorso era tecnico, il terreno scivoloso. È stata una gara intensa, era tutto un su e giù, un destra e sinistra, me la sono goduta. Mi sono portata in testa dall'inizio per non rischiare, dopo la prima parte di gara in compagnia della Stirnemann ho forzato in salita per restare da sola e mi sono gestita. C'era davvero tanta gente, i tifosi italiani sono eccezionali e a Milano oggi c'era davvero un clima speciale» ha commentato la reginetta della corsa rosa, al debutto stagionale.

La gara maschile ha regalato un'appassionante sfida a tre con vittoria in volata del campione del mondo Nino Schurter (Scott Odlo MTB Racing Team) sull'idolo di casa Marco Aurelio Fontana e il francese Stephane Tempier staccato dai primi due di 13".
«Con Marco è stata proprio una bella battaglia. All'inizio ho sofferto un po', quest'inverno mi sono allenato bene, ma mi mancava il fuorigiri delle corse. Il circuito ricco di strappi corti e ripidi ha determinato parecchia selezione. Alla fine sono stato il più veloce, ma siamo arrivati davvero vicini. Questa gara in città mi è piaciuta molto, il nostro sport deve andare in questa direzione. Io ho un legame stretto con l'Italia, mi alleno spesso in Toscana, sono felice di aver iniziato il mio 2016 da qui» ha spiegato l'elvetico, prima di buttarsi nella mischia di tifosi per autografi e foto di rito.
Grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa dall'organizzazione curata dal Novagli Team Bike, dai rappresentanti della Federazione Ciclistica Italiana, del Comune di Milano e di Regione Lombardia. Dopo due prove Chiara Teocchi (Bianchi Countervail) e Marco Aurelio Fontana si confermano leader degli Internazionali d'Italia Series tra gli Open, nella categoria junior i migliori sono Martina Berta e Nico Eichemberger.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti