La squadra tedesca Bora Argon vince la cronosquadre su Sky e Cesare Benedetti indossa la maglia di leader del Giro del Trentino

Di GIANCARLO COSTA ,

Giro del Trentino cronosquadre (foto federciclismo.it)
Giro del Trentino cronosquadre (foto federciclismo.it)

Arco di Trento – Cesare Benedetti, trentino di Rovereto, del Team Bora Argon 18, taglia per primo il traguardo della cronosquadre che inaugura il Giro del Trentino-Trofeo Melinda 2015 e veste la maglia fuxia di capoclassifica da sfoggiare domani qui nella sua terra.

Il Team Bora-Argon 18 (ex Net-App) vince a sorpresa la cronosquadre d'apertura superando il Team Sky per 180 centesimi di secondo. La squadra tedesca ha corso la distanza da Riva del Garda ad Arco di Trento a  56,643 km orari, una media altissima che tutta la squadra ha saputo mantenere fin dai primi chilometri.

Il team Sky capitanato da Richie Porte è quindi secondo per un alito di vento. Terza piazza per l'Astana, che ha dovuto fare a meno di Fabio Aru fermato da un'influenza intestinale, a soli 4 secondi dai vincitori.  

I favoriti della viglia sono tutti compresi in 30 secondi: Richie Porte (Sky), Diego Rosa e Mikel Landa (Astana), Jean Cristophe Peraud  (Ag2R) e Moreno Moser (Cannondale-Garmin) e domani, con l’arrivo in quota della Dro-Brentonico di 168,2 km, si capirà chi potrà aggiudicarsi questa edizione del Giro del Trentino.

In gara anche la Nazionale Italiana, con tanti Under 23 capitanati da Luca Paolini, visto che la Kathushia non è in questa gara, che ritorna in maglia azzurra dopo averla lasciata due anni fa', vero CT in corsa agli ordini di Davide Cassani.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti