A Schio la prima prova del Trofeo Selle SMP Master Cross a Bertolini e Arzuffi

Di GIANCARLO COSTA ,

I vincitori del ciclocross di Schio Bertolini e Arzuffi (foto federciclismo)
I vincitori del ciclocross di Schio Bertolini e Arzuffi (foto federciclismo)

Un percorso degno di una gara nel nord Europa, con sabbia, contropendenze insidiose, salite, scalinate, ripide discese e tratti da spingere. Un 7° Trofeo Città di Schio internazionale che ha portato i migliori rappresentanti del fuoristrada nell’area polifunzionale Campagnola, addobbata a festa con expo e ristorazione per accogliere il pubblico accorso fin dalla mattina per questa prima prova del Trofeo Selle SMP Master Cross e prova del Trofeo Triveneto.

Nella gara clou, quella open maschile, era atteso il duello tra il leader di Coppa del Mondo Under 23 Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti) e l’èlite Enrico Franzoi (Wilier force) e così è stato, anche se tra i due si è inserito anche l’èlite Marco Ponta (Trentino Cross Selle SMP), terzo incomodo per buona parte della gara. La partenza, a tutta, aveva visto un Bertolini un po’ indietro per via degli affollati passaggi tecnici, ma l’azzurro di Talamona ha recuperato praticamente subito, andando fin dalla seconda tornata ad impensierire sia Franzoi che Ponta, con Lorenzo Samparisi (Cx Selle SMP Dama) che girava davvero a pochi secondi dal podio.

Nel finale, non c’è stata nemmeno volata, nelle ultime contropendenze Bertolini ha giocato di tecnica sul più esperto Franzoi, riuscendo a tagliare per primo la linea del traguardo. Secondo un ottimo Franzoi, alla prima gara stagionale, terzo l’indomito Marco Ponta. Quarto è Lorenzo Samparisi e quinto Cristian Cominelli.

Nella gara femminile open bel duello tra la medaglia di bronzo europea under 23 Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti) e la toscana Alessia Bulleri (Vaiano Fondriest) partita molto forte e in testa nella prima tornata di gara. Ma la Arzuffi riveniva da dietro già dalla seconda tornata, riusciva a staccare la Bulleri e a mantenere fino alla fine un vantaggio di circa 10 secondi che le permettevano di vincere questa Internazionale e vestire la prima maglia di leader del Master cross Selle SMP.

Il terzo gradino del podio è stato conquistato dalla giovanissima promessa friulana Sara Casasola (Trentino Cross Selle SMP) che, da junior, riusciva prima a prendere e poi staccare le due open che si contendevano il podio, ovvero Rebecca Gariboldi (Team Isolmant) e Anna Oberparleiter (Carraro Team Trentino) rispettivamente quarta e quinta assoluta. Da rimarcare anche l’ottima prestazione dell’altra junior Francesca Baroni (Melavì Focus Bike), sesta assoluta e di Anna Lirussi (Libertas Scorzè) ottava assoluta che completano il podio junior.

Gara combattuta anche quella juniores maschile dove davanti al Ct Fausto Scotti, se la giocavano praticamente in 3: il laziale Antonio Folcarelli (Promo Cycling), il trentino Michele Bassani (Workservice Brenta) e il piemontese Edoardo Xillo (MTB Oasi Zegna). Nel tratto più tecnico del percorso, in contropendenza nel boschetto, Folcarelli riusciva a staccare gli altri due avversari, conquistando meno di 5 secondi che gli permettevano di alzare le braccia al cielo e di vincere il 7° Cross Città di Schio Internazionale. Dietro si posizionavano rispettivamente Bassani e Xillo, con Andrea Pozzato 4° e Alberto Brancati 5°.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti