A Rossano Veneto la tappa del Giro d'Italia Ciclocross premia Vincent Baestaens ed Eva Lechner

Di GIANCARLO COSTA ,

Un passaggio della gara di Rossano Veneto (foto organizzazione)
Un passaggio della gara di Rossano Veneto (foto organizzazione)

A Rossano Veneto si e’ svolta la grande festa del Gran Premio Selle Italia, giunto alla sua seconda edizione. Una bellissima cornice di pubblico ha fatto da contorno al meraviglioso spettacolo che i poco piu’ di 500 partenti hanno offerto lungo il tracciato di circa 3 km organizzato dall’Asd Romano Scotti, societa’ organizzatrice dell’intera corsa a tappe internazionale. L’evento e’ stato fortemente voluto dalla famiglia Bigolin, titolare di Selle Italia, azienda che ha la propria sede storica nella localita’ veneta e che da tanti anni sostiene il movimento del ciclocross internazionale. Ad assistere alla manifestazione sono stati presenti le autorita’ locali, in particolare il sindaco Morena Martini e l’assessore allo sport Paola Ganassin, oltre alla famiglia Bigolin al completo.

Alla grande festa di Rossano Veneto e’ mancato, all’ultimo momento, Marco Aurelio Fontana: il corridore della Cannondale Factory Team ha dovuto rinunciare a causa di un attacco influenzale che lo ha colpito nella mattinata.

La prova degli Uomini Open e’ iniziata con una grande lotta nel gruppo di testa, dove Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite) ha cercato di guadagnare vantaggio fin dalle battute iniziali: con il passare dei metri, pero’, la maglia rosa ha dovuto confrontarsi con Vincent Baestaens (BKCP-Powerplus) e Jens Vandekinderen (Telnet Fidea), che lo hanno agganciato dopo circa 20 minuti di gara. Baestaens ha poi allungato su tutti gli altri, mentre Bertolini e’ rimasto con Vandekinderen, il quale si e’ pero’ in seguito involato per raggiungere il leader della corsa. All’ultimo giro i due corridori restano appaiati, ma con un forcing finale Vincent Baestaens, corridore belga, riesce a portare a casa la vittoria. Al terzo posto si piazza Gioele Bertolini, che manca il tris di vittorie ma che e’ sempre piu’ maglia rosa del GIC; quarto posto per Radomir Simunek (Kwadro-Stannah) e quinto per Enrico Franzoi (Smp-Essegi2), che ha trascorso tutta la gara ad inseguire. La maglia bianca resta sulle spalle di Gioele Bertolini, ma continuera’ ad essere vestita da Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera).

La gara Donne Open ha visto un lunghissimo duello tra Eva Lechner (Esercito-Colnago) e Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti); all’inizio le due sono state tallonate da Elena Valentini (Selle Italia Guerciotti), ma con il passare del tempo l’altoatesina e la lombarda si sono avvantaggiate, prendendo il largo su tutte le inseguitrici. Chiara Teocchi (I.idrodrain Bianchi), che era partita con la maglia rosa, e’ apparsa in difficolta’ dopo i primi giri e ha condotto la gara cercando di non restare troppo indietro. Il duello Arzuffi-Lechner si risolve a beneficio di quest’ultima solo agli ultimi metri, ma la Arzuffi conquista la maglia rosa che aveva gia’ indossato dopo la tappa di Fiuggi. Sul podio sale Anna Oberparleiter (Carraro Team Trentino), mentre la Valentini resta giu’ dal podio davanti alla Teocchi, quinta. Mantiene la maglia bianca Alice Torcianti (Superbike Team).

Nella prova Juniores Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti) e Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti) hanno dato vita a un bellissimo duello, molto incerto fino alle fasi finali di gara. I due sono riusciti a prendere vantaggio su Giorgio Rossi (I.idrodrain Bianchi), il quale ha condotto una gara regolare mantenendosi in terza posizione. Il duello tra i due di testa si e’ risolto solo agli ultimi metri, con lo sprint di Dorigoni che supera la maglia rosa, ancora leader della generale.

Tra gli Allievi il successo e’ andato a Filippo Zana (Autozai), che grazie a un forcing nel finale ha alzato le braccia al cielo all’arrivo. Samuele Carpene (Off. Alberti) si e’ piazzato in seconda posizione davanti a Lorenzo Calloni (Cadrezzate Guerciotti), che mantiene la leadership della generale. Sara Casasola (Trentino Rosa Anima Nera) cala invece il tris di vittorie in questa settima edizione del GIC: il trionfo e’ arrivato davanti a Nicole Fede (Iaccobike Cadrezzate) e a Francesca Baroni (Melavi’ Focus Bike).

Nella gara Esordienti c’e’ stata la cavalcata trionfale di Gianmarco Vignaroli (Elba Bike Scott), che ha preso il largo al primo giro e si e’ involato tutto solo al traguardo. Il successo meraviglioso gli permette di conquistare anche la maglia rosa. Alessandro Verre (Loco Bikers) e Lorenzo Pollicini (Cadrezzate Guerciotti) hanno cercato di inseguirlo per tutta la gara, ma si sono dovuti accontentare della seconda e della terza posizione. Tra le donne la vittoria e’ invece andata a Giulia Bertoni (Ucla 1991) davanti a Patrizia Critelli (Kardaun Cardano) e ad Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja): quest’ultima conserva comunque la leadership della classifica generale.

Per quanto riguarda le gare promozionali Giovanissimi G6, tra gli uomini c’e’ stata la vittoria di Gabriele Torcianti (Superbike Team) davanti a Alessandro Minguzzi (La Fenice) e a Davide Depretto (Scuola Ciclismo Piovene). Tra le donne,  Lara Crestanello (Scuola Ciclismo Piovene) ha superato Giada Borghesi (Carraro Team Trentino) e Marta Zanga (Nembrese).

Nelle categorie Master, la vittoria assoluta e di fascia 1 e’ andata a Massimo Folcarelli (Drake Team NwSport) in maglia rosa. Nella fascia 2 il successo e’ andato a Flavio Zoppas (Vimotor Sport), mentre la maglia rosa resta sulle spalle di Gianni Panzarini (Drake Team NwSport), secondo all’arrivo. Tra le donne alza le braccia al cielo Paola Maniago (Cycling Team Friuli); leader della generale resta Sabrina Di Lorenzo (F. Moser Cycling Team).

Ordine d’arrivo Uomini Open:

1 - Vincent Baestaens (BKCP-Powerplus)

2 - Jens Vandekinderen (Telnet Fidea)

3 - Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti)

4 - Radomir Simunek (Kwadro-Stannah)

5 - Enrico Franzoi (Smp-Essegi2)

Ordine d’arrivo Donne Open:

1 - Eva Lechner (Esercito-Colnago)

2 - Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti)

3 - Anna Oberparleiter (Carraro Team Trentino)

4 - Elena Valentini (Selle Italia Guerciotti)

5 - Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi)

Ordine d’arrivo Juniores:

1 - Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti)

2 - Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti)

3 - Giorgio Rossi (I.idrodrain Bianchi)

4 - Edoardo Nichele (Ciclisti Padovani)

5 - Alessandro Covi (Cadrezzate-Guerciotti)

Ordine d’arrivo Allievi Uomini:

1 - Filippo Zana (Autozai)

2 - Samuele Carpene (Off. Alberti)

3 - Lorenzo Calloni (Cadrezzate Guerciotti)

4 - Alberto Brancati (Caprivesi)

5 - Leonardo Repetti (Vc Pontenure)

Ordine d’arrivo Allieve Donne:

1 - Sara Casasola (Trentino Rosa Anima Nera)

2 - Nicole Fede (Iaccobike Cadrezzate)

3 - Francesca Baroni (Melavi’ Focus Bike)

4 - Ilaria Pola (Melavi’ Focus Bike)

5 - Francesca Selva (Libertas Scorze’)

Ordine d’arrivo Esordienti Uomini:

1 - Gianmarco Vignaroli (Elba Bike Scott)

2 - Alessandro Verre (Loco Bikers)

3 - Lorenzo Pollicini (Cadrezzate Guerciotti)

4 - Daniele Flati (Melavi’ Focus Bike)

5 - Tommaso Bettuzzi (Baby Team Iaccobike)

Ordine d’arrivo Esordienti Donne:

1 - Giulia Bertoni (Ucla 1991)

2 - Patrizia Critelli (Kardaun Cardano)

3 - Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja)

4 - Beatrice Pozzobon (Gs Mosole)

5 - Julia Maria Graf (Kardaun Cardano)

Ordine d’arrivo Giovanissimi G6:

1 - Gabriele Torcianti (Superbike Team)

2 - Alessandro Minguzzi (La Fenice)

3 - Davide Depretto (Scuola Ciclismo Piovene)

Ordine d’arrivo Giovanissimi G6 Donne:

1 - Lara Crestanello (Scuola Ciclismo Piovene)

2 - Giada Borghesi (Carraro Team Trentino)

3 - Marta Zanga (Nembrese)

Master Fascia 1:

1 - Massimo Folcarelli (Drake Team NwSport)

2 - Diego Lavarda (Veloce Club Torrebelvicino)

3 - Alban Nuha (Team Eurobike)

Master Fascia 2:

1 - Flavio Zoppas (Vimotorsport)

2 - Gianni Panzarini (Drake Team NwSport)

3 - Davide Bertoni (Rcr Raschiani)

Master Donne:

1 - Paola Maniago (Cycling Team Friuli)

2 - Lara Torresani (Carraro Team Trentino)

3 - Sabrina Manco (Gs Tugliese)

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti