Roma, Memorial Romano Scotti: nel fango trionfa Niels Albert

Di MARCO CESTE ,

Niels Albert sul traguardo
Niels Albert sul traguardo

Niels Albert ottiene il successo nella prova romana Elite maschile di Coppa del Mondo di Ciclocross. La penultima gara della competizione mondiale è stata caratterizzata dal fango, ma la leadership è stata incerta solo nelle fasi iniziali della corsa: nella primissima parte di gara, infatti, nel circuito di 3,2 km all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle si è formato un terzetto al comando composto da Martin Bina, Lars Van Der Haar e Niels Albert: quest’ultimo, però, successivamente ha preso sempre di più il largo, fino a diventare imprendibile. La lotta per le posizioni di rincalzo è stata però sempre molto aperta fino alle ultime tornate prima della conclusione: anche il campione del mondo Sven Nys e Francis Mourey si sono inseriti nella lotta per il podio, una lotta ridotta al secondo e al terzo posto visto che Albert si è scatenato su un percorso che, bagnato, è risultato più favorevole alle sue caratteristiche. La seconda parte di gara è infatti un’apoteosi per Niels Albert, che trionfa da solo a braccia alzate nella Capitale d’Italia. Dietro di lui, al termine di una lotta molto equilibrata, si piazzano Lars Van Der Haar e l’iridato Sven Nys.
Gara sfortunata per gli italiani, in particolare per Marco Aurelio Fontana: il campione d’Italia Elite, dopo un buon inizio, è vittima di un incidente e dalla decima posizione passa alla quindicesima, con la quale conclude la gara. Enrico Franzoi, altra speranza azzurra della vigilia, chiude in diciassettesima posizione. 
“Oggi ho cercato di vincere soprattutto con la forza - ha spiegato in conferenza stampa Niels Albert - le condizioni erano davvero molto difficili perché c’era molto fango, però a causa della pioggia il tracciato è diventato meno veloce e quindi più favorevole a me. Certo oggi è stato difficile, ma sono molto felice di aver vinto qui in Italia: mi piace tanto Roma, soprattutto per il Colosseo e la Fontana di Trevi”.
“Siamo molto soddisfatti di come sia andata la giornata - ha affermato Fausto Scotti, presidente dell’Asd Romano Scotti, società organizzatrice dell’evento - e anche l’Unione Ciclistica Internazionale ha espresso grande soddisfazione per come è stata organizzata questa prova di Coppa del Mondo. Ci tengo a ringraziare tutti i miei collaboratori, che sono soprattutto degli amici, e tutti i volontari, perché senza di loro non sarebbe stato possibile far vivere a Roma questa importante giornata di festa. Grazie agli amici, ai Vigili del Fuoco, ai volontari che hanno allestito il percorso. Davvero a tutti”.
Importante anche il pubblico presente sugli spalti dell’Ippodromo delle Capannelle durante la due giorni del quarto Memorial Romano Scotti, nel quale si è inserita anche la sesta prova di Coppa del Mondo di Ciclocross: nonostante il cattivo tempo molte persone hanno partecipato, e l’incasso derivante dal prezzo dei biglietti è stato interamente donato all’attività giovanile. 

Ordine d'arrivo Uomini Elite:1 - NIELS Albert (BEL) a 1: 06: 332 - VAN DER HAAR Lars (NED) a 04”3 - NYS Sven (BEL) a 05”4 - MOUREY Francis (FRA) a 11”5 - BINA Martin (CZE) a 41”6 - PEETERS Rob (BEL) a 45”7- VAN AMERONGEN Thijs (NED) a 50” 8- MEEUSEN Tom (BEL) a 1’01”9- VAN KESSEL Corne (NED) a 1’16”10- WELLENS Bart (BEL) a 1’19”15- FONTANA Marco Aurelio (ITA) a 2’08”17- FRANZOI Enrico (ITA) a 2’18”22- TABACCHI Mirko (ITA) a 2’36”27- BRAIDOT Luca (ITA) a 3’28”38- SILVESTRI Elia (ITA) a 5’0041- FALASCHI Bryan (ITA) a 5’18”44- PACCAGNELLA Thomas (ITA) a 6’33”

Ufficio Stampa A.S.D. Romano Scotti



Può interessarti