Roel Paulissen vince La Prosecchissima (TV)

Di MARCO CESTE ,

Roel Paulissen all'arrivo (foto Treviso Mtb)
Roel Paulissen all'arrivo (foto Treviso Mtb)

I vincitori della 10^ edizione della classica delle bollicine, sono stati il sole e il 7 volte campione Belga Roel Paulissen, giornata da incorniciare nell’ormai classico paesaggio delle colline del prosecco, 10 edizioni tutte da brindare per il ragazzi del Miane Bike team diretti dall’”impassibile” Armando Lana, ben coordinato da un gruppo di ragazzi davvero esemplari. Pubblico e tifo da stadio lungo tutto il percorso, ridotto ad una quarantina di km, per accorciamento su alcuni punti ancora impraticabili dalle numerose piogge settimanali,il tutto per esorcizzare la passata edizione finita in una propria e vera tregenda sportiva.

Oltre un migliaio ai nastri di partenza, nella prima griglia la categoria Open e junior con la Femminile tutta, ad un minuto circa la seconda griglia con i punteggiati delle varie classifiche dei circuiti: Zero Wind e Veneto Tour, a circa 5 minuti i rimanenti biker conclusi con i partecipanti alla PROS”eco” LOGICA non competitiva, davanti a tutti con la divisa del Miane Bike team e la fascia tricolore di primo cittadino la simpaticissima quanto sportivissima Angela Colmellere, start puntuale alle 10,00 esatte, dopo pochi km al punto più alto del percorso in cima Combai valido come GPM, il gruppo allungato vede transitare nell’ordine il portacolori del team Scott Mensi, seguito dal Colombiano in forza al team Bianchi Paez,con Nissen dell’Elettroveneta e Paulissen del team Torpado a controllare, è proprio da questa azione che al 13° km prende vita l’azione che caratterizzerà il finale, il più attivo sembra il Colombiano Paez, si cambiano al comando con Paulissen e Mensi oggi in davvero in giornata, superata abbondantemente metà corsa attorno al 25°km il primo a cedere è il Danese Nissen dell’Elettroveneta (2° nella passata edizione alle spalle del compagno Medvedev), al comando si forma un terzetto, ad inseguire un quartetto composto dallo stesso Nissen con il campione Italiano Ragnoli del team Scott, il principe delle G.Fondo Deho dell’Olympia con il vincitore della passata edizione Medvedev della Fulldynamix, nella femminile strapotere della Gaddoni sulla ritrovata Ferrari e lotta tra le Master con successo della Mandelli e della Selva.

Dopo 1h e 38” arrivo allo sprint testa a testa con il Belga Paulissen che la spunta sul Colombiano Paez, scivolata nei ultimi metri per Mensi che si guadagna un onorevole bronzo, dopo una trentina di secondi, il campione Italiano Ragnoli anticipa una coppia, Deho regola allo sprint Medvedev, seguono a completare i top 10: Nissen-Baretto-Bettelli-Ponta. Nota a parte la presenza e la grande sfortuna dell’ex campione del mondo, vincitore del giro d’Italia di ciclocross Enrico Franzoi subito appiedato dopo il via, certo che oggi sarebbe stato tra i protagonisti.

Primo master all’arrivo con un 17° assoluto George Dmitriev ,del bike store Costermano tra gli M1. Tra i Master2 e 20° assoluto, Marco De Polo regala a patron Battaglin il successo amatoriale. Subito dietro il master-elite: Andrea Bulfoni del team Omnia. Sergio Giuseppin del Delizia Bike conferma come l’ottimo avvio di stagione tra gli M3. Anche il dirigente Andrea Pendini dell’ADV Corratec si conferma tra gli M4. Ottima prestazione per il Padovano dell’XDrive Massimo Milanetto tra gli M6. Ancora una conferma per l’ex Europeo e responsabile del xc nella nuova commissione Regionale del fuoristrada, Michele Feltre tra gli M5.

Capitolo a parte per i più giovani, gli junior, primo della classe è Simone Segat del Torpado Victoria Bike, a circa 5 minuti, l’argento và a Andrea Martini del team bike Castelgomberto, a completare il podio il compagno di casacca del vincitore Daniele Collodel, seguito da Simone De Bona della stessa società.

Da aggiungere la parte strettamente promozionale svoltasi al sabato con la PROSECCHINA la presenza di 150 minibiker nella prima prova di Pinocchio in bicicletta, che conta in questa stagione, ben 20 manifestazioni una promozione che vede ragazzini divisi per fasce di età comprese tra i 5 e i 12 anni.

Miane bike team può davvero festeggiare con le bollicine del prosecco Col Vetoraz, una decima edizione davvero splendida, vuoi per il sole, vuoi per l’impegno di un team davvero unico!

Fonte: Treviso Mtb



Può interessarti