Presentato Il Lombardia 2014

Di MARCO CESTE ,

Presentazione
Presentazione

E’ stata presentata ieri mattina la 108a edizione de Il Lombardia, da Como a Bergamo, di 254 km, gara UCI WorldTour organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport che si terrà Domenica 5 ottobre.
Tracciato inedito e impegnativo per la “corsa delle foglie morte”, che prevede un dislivello altimetrico di oltre 3.000 metri.
Il percorso
Partenza da Como per affrontare una prima parte classica che culmina (dopo Cantù, Erba, Asso e Onno) con la scalata del Ghisallo da Bellagio al km 58. Si tratta di un passaggio tradizionale, con pendenze al 14%.
Si prosegue superando Asso, Pusiano, Oggiono, Galbiate e Pescate (rifornimento fisso) attraverso l’Alta Brianza e il Meratese fino a entrare in Provincia di Bergamo a Calusco d’Adda.
Dopo un primo passaggio su Bergamo la corsa effettua un ampio anello costellato di difficoltà altimetriche che decideranno l’esito della corsa. Si superano in sequenza: il Colle dei Pasta (413 m), il Colle Gallo (763 m) e, dopo il secondo rifornimento fisso a Cene, il Passo di Ganda (1060 m) già affrontato di recente nella 18° tappa del Giro 2011.
Discesa veloce attraverso Selvino e Rigosa verso il fondovalle, dove la strada si impenna per superare lo strappo di Bracca (600 m) e la discesa tecnica che segue fino a Zogno e Brembilla dove è prevista la scalata (classica) di Berbenno (695 m) a 26 km dall’arrivo.
Discesa veloce fino a Almenno San Salvatore e ingresso nell’abitato di Bergamo da Almè per affrontare il finale che, attraverso il passaggio in Città Alta, porta al traguardo del Sentierone.
Ultimi chilometri attraverso Bergamo Alta, salendo da Porta Garibaldi e affrontando la salita della Boccola (con 200 m in acciottolato) verso Largo Colle Aperto. Nella prima parte le pendenze sono sempre sopra il 10% (max 12%). In discesa la carreggiata è larga su fondo liscio.
Ai 1800 m dall’arrivo svolta secca con breve strettoia per il superamento di Porta Sant’Agostino. Dopo l’ultimo chilometro svolta a sinistra e ai 250 m ultima curva verso destra che conduce all’arrivo.
 
 LE SQUADRE – Saranno 25 le formazioni al via (18 UCI ProTeams e 7 Wild Card) composte da 8 corridori ciascuna.
AG2R LA MONDIALE (FRA)
ANDRONI GIOCATTOLI - VENEZUELA (ITA)
ASTANA PRO TEAM (KAZ)
BARDIANI CSF (ITA)
BELKIN-PRO CYCLING TEAM (NED)
BMC RACING TEAM (USA)
CAJA RURAL - SEGUROS RGA (ESP)
CANNONDALE (ITA)
COLOMBIA (COL)
FDJ.fr (FRA)
GARMIN SHARP (USA)
IAM CYCLING (SUI)
LAMPRE-MERIDA (ITA)
LOTTO BELISOL (BEL)
MOVISTAR TEAM (ESP)
NERI SOTTOLI (ITA)
OMEGA PHARMA - QUICK-STEP CYCLING TEAM (BEL)
ORICA GreenEDGE (AUS)
TEAM EUROPCAR (FRA)
TEAM GIANT-SHIMANO (NED)
TEAM KATUSHA (RUS)
TEAM NETAPP - ENDURA (GER)
TEAM SKY (GBR)
TINKOFF-SAXO (RUS)
TREK FACTORY RACING (USA)
ALBO D’ORO RECENTE – ULTIME 10 EDIZIONI
2004 – Damiano Cunego (ITA)
2005 – Paolo Bettini (ITA)
2006 – Paolo Bettini (ITA)
2007 – Damiano Cunego (ITA)
2008 – Damiano Cunego (ITA)
2009 – Philippe Gilbert (BEL)
2010 – Philippe Gilbert (BEL)
2011 – Oliver Zaugg (SUI)
2012 – Joaquim Rodriguez (ESP)
2013 – Joaquim Rodriguez (ESP)
LE DICHIARAZIONI:
Stefano Allocchio, Gestione Area Sportiva RCS Sport: RCS Sport e La Gazzetta dello Sport sono lieti della collaborazione con gli organizzatori locali. Con 3800 metri di dislivello siamo certi di avere un Lombardia molto duro. Il Ghisallo, presente in questa edizione all’inizio della corsa, rimane il simbolo del Lombardia. Il percorso è diverso da quello del 2003, c’è una salita inedita: il Ganda al Giro 2013 è stato un successo di pubblico e i tifosi avranno il tempo di raggiungere Bergamo per il gran finale. L’arrivo del Lombardia vedrà protagonisti anche i giovani impegnati nel trofeo L’Eco di Bergamo, con oltre 200 ragazzini in uno scenario unico, un giorno di festa per lo sport. 
Felice Gimondi, Vincitore del Lombardia 1966 e 1973 in maglia iridata: Il Lombardia è una corsa molto tecnica e questo percorso non fa altro che confermarlo. È duro ma non proibitivo, mi aspetto l’arrivo di un gruppetto con i migliori. Dopo aver toccato le valli bergamasche, il finale con Città Alta e la Boccola mostrerà le bellezze di Bergamo al mondo.
Loredana Poli, Assessore allo Sport - Comune di Bergamo: Siamo orgogliosi che il Lombardia ritorni a Bergamo, dopo i due anni in cui è stata sede di partenza, quale arrivo della corsa. Siamo certi che, grazie alla collaborazione di tutte le istituzioni, Bergamo sarà come sempre all’altezza di una grande Manifestazione sportiva. Un grazie particolare a Felice Gimondi, simbolo del ciclismo della nostra città.
Giovanni Bettineschi, Promoeventi Sport: Il comitato locale ringrazia RCS Sport e tutte le istituzioni per aver creduto nel progetto. Un grazie particolare al comune di Como, sede di partenza di quest’edizione, con il quale abbiamo iniziato a sviluppare una collaborazione per il futuro. 
Maurizio Ghioldi, Assessorato allo Sport - Comune di Como: siamo molto contenti di ospitare la partenza del Lombardia e siamo convinti che la collaborazione con Bergamo per l’evento sarà un successo.

ufficio stampa Il Lombardia



Può interessarti