Il polacco Michal Kwiatkowski è il nuovo campione del mondo

Di MARCO CESTE ,

Kwiatkowski al traguardo
Kwiatkowski al traguardo

Si è corsa oggi a Ponferrada, in Spagna, l'edizione 2014 dei mondiali di ciclismo su strada. Un percorso di 254 chilometri, equivalente di 14 giri del circuito su cui era organizzato il percorso di gara.

La vittoria è andata al polacco Michal Kwiatkowski, 24 anni, che ragala così il primo oro in un mondiale di ciclismo alla Polonia. Con lui sul podio l'australiano Simon Gerrans e lo spagnolo Alejandro Valverde. Italiani lontani dalle prime posizioni, con Sonny Colbrelli 13° e primo degli azzurri.

La Polonia si era messa al lavoro fin dai primi chilometri, facendo capire che era intenzionata a provara qualcosa di importante. Era difficile, però, attendersi un finale come quello che si è poi realizzato. La pioggia ha condizionato per buona parte la gara, che è stata caratterizzata da diverse azioni e tentativi di fuga.

In una delle ultime azioni, che sembrava poter essere decisiva, è stato protagonista anche Alessandro De Marchi, che è stato molto generoso e ha tirato per diversi chilometri il gruppetto con Gautier, Andersen e Kiryienka. A una manciata di chilometri dal traguardo i quattro erano ancora in testa, anche se con pochi secondi sul gruppo. Ma prima che il plotone li potesse prendere, ci ha pensato Kwiatkowski lasciare prima il gruppone e poi a raggiungere e staccara il quartetto di testa. 

L'azione del polacco è stata efficace e decisa e ha consentito al corridore di guadagnare 8 secondi sugli inseguitori, un vantaggio che è stato sufficiente per alzare le braccia sul traguardo, per festeggiare il titolo iridato.



Può interessarti