Pokerissimo di Andrea Gallo nella Bra-Bra, a Erica Magnaldi la gara femminile

Di GIANCARLO COSTA ,

Andrea Gallo e Wladimir Cuaz alla Bra Bra (foto FB Peretti)
Andrea Gallo e Wladimir Cuaz alla Bra Bra (foto FB Peretti)

La Bra Bra Specialized dei record. Andrea Gallo ha vinto per la quinta volta di fila la granfondo della Langhe e Roero; Aldo Ghiron ha piazzato il quarto sigillo di fila in Coppa Piemonte. Tra le donne è arrivata la vittoria, nel lungo, di Erica Magnaldi e, nel medio, di Manuela Sonzogni. Dopo il rinvio per pioggia di maggio la Bra-Bra Specialized è stata disputata con un timido sole e una temperatura piacevole.Granfondo femminile a parte tutte le altre gare si sono risolte solo in volata.

Andrea Gallo (Pedala Sport Canale) ha fatto gara di coppia con il valdostano del Lucchini Wladimir Cuaz per poi batterlo sul traguardo di Bra dopo quattro ore 11' alla media di 35,35 km/h. «Ci tenevo a vincere qui dove ho sempre fatto bene – ha detto l'astigiano -. Con Cuaz ci ho gareggiato da dilettante: abbiamo collaborato e poi ci siamo giocati la gara in volata». Terzo posto per Pietro Castellino (Velo Boves), staccato di 8'09”. Quarto ha chiuso Fabio Olivieri (Bicistore Cycling Team), a 11'59”, che in volata ha preceduto Alain Seletto (Velo Valsesia) e Diego Piva (Rodman Azimut Squadra).

Nella gara femminile dominio di Erica Magnaldi. La cuneese del Team De Rosa Santini ha dominato la granfondo chiudendo in quattro ore 29'43” alla media di 32,93 con 30'46” di vantaggio su Tanya Randall (Granbike Velo Club) e 31'46” su Loredana Porru (Team Trapletti-La Pace).
Nella mediofondo Gilles Tagliapietra aveva provato ad anticipare tutti sulla salita de La Morra. E' stato ripreso nel piano dopo la discesa. Gruppetto da 12 uomini, quindi, a giocarsi la vittoria in volata con Ghiron (Team Edilcase 05) di nuovo più veloce di tutti e vincente su Fulvio Rosso (Roero Speed Bike) e Tagliapietra (Rodman Azimut Squadra). Quarto posto per Daniele Geraci (Pedala Sport Canale) e quinto per Roberto Cenci (Barbero Bike).

Nel percorso medio la bergamasca Manuela Sonzogni (Team Isolmant) ha battuto in volata la torinese Olga Cappiello (Team De Rosa Santini) vincendo dopo tre ore 9'54” alla media di 34,12 km/h. Terzo posto, a 6'05”, per Loredana Girello (Cicli Colomba Merida) che ha avuto la meglio, ancora in volata, su Raffaella Palombo (Team De Rosa Santini).

Nella classifica a squadre dominio del gruppo sportivo Passatore con 11.492 chilometri percorsi davanti a Rodman Azimut Squadra Corse, seconda con 6320 chilometri, e a Jolly Europrestige, terza con 4380 chilometri. Quarto posto (3868 km) per il Team Idea Bici; quinto (2536 km) per il Gsr Ferrero.
In griglia di partenza, domenica mattina, si sono presentati in poco meno di 1500 granfonisti. Tra loro c'erano anche il pro dell'Astana Team Eros Capecchi, gregario di Vincenzo Nibali al Giro d'Italia 2016 vinto dal siciliano e Andrea Pulateri, azzurro paralimpico.

L'evento è iniziato sabato pomeriggio quando è andata in scena la Bra-Bra Baby, riservata ai piccoli pedalatori. Una cinquantina i baby biker che hanno pedalato sotto un cielo carico di pioggia. La sera del sabato spazio alla cena: la salsiccia di Bra e un magnum da 5 litri di Barolo d'annata sono stati la regina e il re della conviviale. «Siamo soddisfatti – ha detto Sandro Stevan, organizzatore -. I granfondisti hanno compreso lo spostamento di data e hanno risposto presenti in massa».
La sesta è ultima prova di Coppa Piemonte è in programma a Courmayeur domenica prossima 26 giugno con La Mont Blanc.

Informazioni Coppa Piemonte: www.circuitocoppapiemonte.it

Fonte acmediapress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti