I percorsi della Granfondo Terre del Varano (MC)

Di MARCO CESTE ,

Paesaggi mozzafiato alla Gf Terre dei Varano
Paesaggi mozzafiato alla Gf Terre dei Varano

Su il sipario sui percorsi della 6a Granfondo Terre dei Varano, manifestazione che sarà organizzata domenica 11 maggio 2014 nella città ducale di Camerino (Mc) dall'Avis Frecce Azzurre.

Due i percorsi: quello di 140 chilometri (2600 metri di dislivello) e quello di 84 chilometri (1200 metri di dislivello). Riconfermate le partenze separate per garantire la sicurezza dei partecipanti. Alle ore 9:00 sarà dato il via alla granfondo e alle ore 9:30 alla mediofondo.

Una volta partiti da Viale Leopardi, sia i granfondisti sia i mediofondisti toccheranno Sfercia, Polverina, Pievebovigliana, Fiordimonte, Fiastra, il lago di Fiastra e Monastero. Poco dopo avverrà la divisione tra i due tracciati. I mediofondistitoccheranno Belforte, il lago di Caccamo e Sfercia fino a giungere alla Rocca del Borgia di Camerino. I granfondisti, invece, toccheranno Sarnano, scaleranno l’ascesa di Sassotetto e poi proseguiranno per il lago di Fiastra, Fiegni, Cicconi, San Marco, Castello di Beldiletto, Polverina e Sfercia fino a giungere alla Rocca del Borgia.

Nel corso delle loro pedalate i granfondisti affronteranno le ascese di Sant’Ilario (5 chilometri), Monastero (2,3 chilometri), San Ginesio (5,4 chilometri), Sassotetto (12,7 chilometri), Fiegni (1,7 chilometri) e Camerino 3,4 (chilometri). Imediofondisti, invece, si troveranno davanti solo le scalate di Sant’Ilario, Monastero e Camerino. Roba da veri amanti della strada che si impenna.

Anche quest’anno la salita simbolo della granfondo sarà quella di Sassotetto, dove sarà riproposta la cronoscalata Sarnano-Sassotetto, che assegnerà il Trofeo Dario Drago. Quest’ascesa presenta una pendenza media del 7,6% con punte del 12%, lunghi rettilinei alternati a tratti in cui la strada sale a tornanti con i punti più impegnativi dopo l’abitato di Piobbico, all’ottavo chilometro circa. E’ una salita abbastanza regolare, dove sarà fondamentale trovare la giusta cadenza senza lasciarsi andare a “fuori giri” difficili da mantenere a lungo.

Ulteriori info al sito www.terredeivarano.it.

Play Full - Ufficio Stampa



Può interessarti