Parte domani il 98º Giro d'Italia con la cronosquadre San Lorenzo al Mare-Sanremo

Di GIANCARLO COSTA ,

Alberto Contador (foto FB Contador)
Alberto Contador (foto FB Contador)

E' arrivato il momento della più importante gara ciclistica che si corre da noi: il Giro d'Italia! Edizione numero 98, che partirà sabato 9 maggio da San Lorenzo al Mare in Liguria e finirà domenica 31 maggio a Milano. 22 le squadre al via, composte da 9 corridori, in totale 198 in rappresentanza di 32 nazioni e 5 continenti. Venerdì la presentazione a Sanremo, e sabato il via con la cronosquadre San Lorenzo al Mare-Sanremo, che prenderà ufficialmente il via alle 15.10. Per la prima volta una tappa del Giro d'Italia si correrà interamente su una pista ciclabile la "Riviera dei Fiori", costruita sul percorso dismesso della ferrovia costiera, che si snoda lungo la costa in posizione panoramica, 17,6 km da San Lorenzo al Mare a Sanremo, con gli ultimi chilometri della prova interamente in città.

Saranno 3486 i chilometri di gara, con una tappa a cronometro individuale (di 60 km), 1 tappa a cronometro a squadre, 7 tappe per velocisti, 5 tappe di media montagna, 3 tappe di media montagna con arrivo in salita, 4 tappe di alta montagna con arrivo in salita. Le tappe che si presume saranno determinanti per la classifica generale saranno la tappa 14 cronometro Treviso-Valdobbiadene di 59,4 km e le tappe di alta montagna: tappa 15 Marostica-Madonna di Campiglio, tappa 16 Pinzolo-Aprica, tappa 19 Gravellona Toce-Cervinia e tappa 20 Saint-Vincent – Sestriere.

Non sarà al via il vincitore del 2014, il colombiano Nairo Quintana, che ha deciso di puntare tutto sul Tour de France. Chi invece ha deciso di onorare entrambi i grandi giri, con la chiara intenzione di vincerli entrambi, cosa riuscita l'ultima volta a Marco Pantani nel 1998, sarà Alberto Contador (Tinkoff-Saxo), già vincitore dell’edizione 2008. Nel lotto dei favoriti sono da considerare il colombiano Rigoberto Uran (Etixx-Quick Step), secondo nelle ultime due edizioni, l’australiano Richie Porte (Sky), protagonista della Parigi-Nizza e del Giro del Trentino, e Fabio Aru dell'Astana, terzo un anno fà. Altri big al via saranno Domenico Pozzovivo (Ag2R), il belga Jurgen Van den Broeck (Lotto-Soudal), il canadese Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin), vincitore nel 2012, così come Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini), vincitore nel 2004, e Ivan Basso (Tinkoff-Saxo), vincitore nel 2006 e 2010, qui luogotenente di Contador. Tra i protagonisti delle classiche di un giorno, farà il debutto al Giro il belga Tom Boonen (Etixx-Quick Step), tornerà il belga Philippe Gilbert (Bmc), noltre ci sarà l’australiano Simon Gerrans (Orica), vincitore della Sanremo 2012 e della Liegi 2014. Tra i velocisti si aspettano le volate del tedesco André Greipel (Lotto-Soudal), l’australiano Michael Matthews (Orica) e dei migliori italiani: Sacha Modolo (Lampre-Merida), Elia Viviani (Sky), Matteo Pelucchi (Iam), Giacomo Nizzolo (Trek), Davide Appollonio (Androni-Sidermec).

Ogni giorno commenti alle tappe su outdoorpassion.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti