Parla inglese il Criterium del Delfinato: tappa a Cummings, maglia gialla a Froome, Diego Rosa miglior italiano

Di GIANCARLO COSTA ,

Il podio finale del Criterium del Delfinato (foto cyclingnews)
Il podio finale del Criterium del Delfinato (foto cyclingnews)

Termina con un doppio successo britannico il Criterium del Delfinata. Nella settima e ultima tappa, da Le Pont-de-Claix a Superdévoluy, 151 km, con sei gpm, l'inglese Steve Cummings della Dimension Data, è andato in fuga e ha tenuto duro fino all'ultima salita, vincendo la tappa in 4h05'06". Alle sue spalle si sono piazzati Daniel Martin 2° a 3'58” e Romain Bardet 3°

La battaglia vera è stata per la lotta della classifica generale. Froome aveva un po' vantaggio e a chiuso in maglia gialla, terzo successo per il keniano bianco del Team Sky al Delfinato. Secondo a soli 12” il francese Romain Bardet, che vede le sue quotazioni crescere in vista del Tour de France, 3° Daniel Martin (Irl) a 19", 4° Richie Porte (Aus) a 21", 5° Alberto Contador (Spa) a 35"; 6° Alaphilippe (Fra) a 51"; 7° Adam Yates (Gbr) a 57", 8° in ottimo Diego Rosa a 1'13", gli altri italaini meglio piazzati in classifica sono stati 21° Caruso a 9'16", 32° Conti a 22'59", 40° Cataldo a 35'29" e 45° Fabio Aru a 40'08", che non corre il rischio di essere troppo avanti nella condizione. Un successo di tappa per lui, poi qualche tentativo e e nelle tappe finali si è sempre staccato, volutamente o no lo vedremo al prossimo Tour.

Maglia verde della classifica a punti per il norvegese Edvald Boasson Hagen, all'eritreo Daniel Teklehaimanot la maglia a pois di leader degli scalatori, la maglia bianca di miglior giovane al francese Julian Alaphilppe.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti