Nico Valsesia terzo alla Race Across America

Di MARCO CESTE ,

Nico Valsesia
Nico Valsesia

Nel giorno del suo quarantatreesimo compleanno, alle prime luci dell’alba, Nico Valsesia ha tagliato il traguardo della Race Across America al terzo posto assoluto con il tempo di 9 giorni, 12 ore e 44 minuti, stabilendo il proprio primato personale in questa gara di cui ha già portato a termine quattro edizioni. Un successo reso ancor più consistente dal fatto che, quest’anno, il percorso risultava significativamente più lungo (circa una sessantina di miglia) rispetto a quello previsto nel 2011, anno del suo precedente record con 9 giorni, 16 ore e 9 minuti.

La gara è stata vinta dall’atleta austriaco Christoph Strasser, che ha stabilito anche il primato assoluto di tutti i tempi con 7 giorni, 15 ore e 56 minuti.

Partita martedì 10 giugno da Oceanside, in California, la corsa ciclistica Race Across America (RAAM) è considerata una delle gare di endurance più dure al mondo. Contrariamente alle tradizionali corse a tappe, la RAAM è infatti una no-stop che ha portato gli atleti a percorrere da una costa all’altra l’intero continente nordamericano in un’unica tratta, su un percorso di 4800 chilometri, con un dislivello positivo totale pari a 35.600 metri; un’avventura epica e una straordinaria prova di resistenza tanto a livello fisico che mentale.

La lunghissima pedalata di Nico attraverso gli Stati Uniti è stata costantemente seguita da un team di 12 persone - a cui si è aggiunto Santiago, il figlio dodicenne di Nico - a bordo di alcuni mezzi di appoggio, tra cui un camper (in cui l’atleta ha potuto mangiare, dormire per una media di 2/3 ore ogni 24, ricevere massaggi e trattamenti fisioterapici, effettuare controlli medici) e una “media car”, che ha fornito aggiornamenti in diretta attraverso il blog www.nicovalsesia.com/blog e i social social network (facebook www.facebook.com/nico.valsesia, twitter @TheNicoValsesia). è inoltre in programma la realizzazione di un docu-film dell’intera gara.

A sostenere Valsesia nella sua impresa, un gruppo di aziende capitanate da due sponsor principali: l’italiana Mititech®-Power produttrice di tessuti altamente performanti per lo sport e INVISTA , leader internazionale nello sviluppo di soluzioni hi-tech per il tessile e proprietaria dei marchi LYCRA®, COOLMAX® e THERMOLITE®. Il gruppo di sponsor comprende inoltre i marchi NRC (occhiali sportivi), Bio Hombre (Parmigiano Reggiano), Avventure nel Mondo (agenzia di viaggi), Bark (abbigliamento), Fondriest (biciclette), SH+ (caschi), Agisko (energy gel e sport drink), Thule (attrezzature per  trasporto biciclette e accessori), Tregoo (pannelli solari portatili), Noene (solette plantari), Reuterin Idro (integratori alimentari), oltre a noti personaggi del mondo dello spettacolo come il trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo e il deejay Benny Benassi.

www.nicovalsesia.com

Ufficio Stampa Monica Nanetti Comunicazione

 Fatti e numeri sulla Race Across America 

-          Distanza totale percorsa: oltre 3.000 miglia (4.800 chilometri)

-          Formule di partecipazione: “Solo Racer” (intera distanza coperta da un unico atleta) e “Team” (staffette composte da squadre di due, quattro o otto ciclisti)

-          Partenza: Oceanside (CA); 10 giugno 2014 Solo Racers; 14 giugno 2014 Team

-          Percorso: da Oceanside (California) ad Annapolis (Maryland)

-          Altitudine minima raggiunta: 52 metri sotto il livello del mare

-          Altitudine massima raggiunta: 3.050 metri slm

-          Complessivamente, la distanza percorsa dai Solo Racer (corridori individuali) e dalle staffette è l’equivalente di sette volte la circonferenza terrestre a livello dell’equatore

-          Nei 33 anni di storia della corsa, i Solo Racer hanno pedalato per oltre 1.600.000 chilometri, all’incirca il doppio della distanza tra la terra e la luna

-          Il totale del dislivello positivo del percorso è di oltre 35.600 metri, che equivale a circa tre volte l’altitudine di volo degli aerei di linea e a oltre quattro volte l’altezza del Monte Everest

-          Sono circa 350 in tutto il mondo i Solo Racer che hanno ufficialmente portato a termine la RAAM guadagnandosi il titolo di “RAAM Finisher”

-          I partecipanti provengono da 5 continenti (Nord America, Sud America, Australia, Asia, Europa), in rappresentanza di oltre 35 Paesi

-          La RAAM attraversa i cinque più lunghi fiumi che scorrono interamente su territorio statunitense: Mississippi, Missouri, Rio Grande, Arkansas e Ohio

-          Quella del 2014 è la 33ma edizione della RAAM: le origini della corsa risalgono al 1982 quando quattro ciclisti si sfidarono in una corsa dal molo di Santa Monica a Los Angeles, fino all’Empire State Building di New York, attirando l’attenzione delle televisioni nazionali e del pubblico.

www.raceacrossamerica.org



Può interessarti