Nibali trionfa alla Milano-Sanremo

Di GIANCARLO COSTA ,

Vincenzo Nibali trionfa nella Milano Sanremo  (1)
Vincenzo Nibali trionfa nella Milano Sanremo (1)

Se il ciclismo ha un alone di leggenda ancora oggi dopo 100 anni di storia lo deve a corridori come Vincenzo Nibali e a gare come la Milano-Sanremo odierna, la prima delle Classiche Monumento del calendario 2018 del World Tour. Partiti da Milano sotto la pioggia, per una gara di 294 km, i corridori hanno passato poco più di 7 ore in sella (7h18m per il vincitore), con il sole che ha fatto capolino sulla riviera dei fiori solo nell’ultima ora.

Dopo 3 chilometri pare una fuga di 9 corridori, che arrivano ad avere 7 minuti di vantaggio, ma il gruppo non lascia fare, perché in 9 sono troppi e potrebbe essere pericoloso che uno arrivi da solo. Infatti vengono ripresi a -30km dal traguardo. E qui inizia la vera Sanremo, con il finale palpitante che ha fatto commuovere tutti gli appassionati di ciclismo.
Sulla salita di Cipressa nessuno si muove, la corsa sembra narcotizzata dalle squadre dei velocisti, che a questo punto pensano di poter arrivare in volata. Caduta micidiale di Mark Cavendish a 10 km dal traguardo che centra uno spartitraffico e fa un salto mortale da spavento.
Poi arriva la salita del Poggio, l’ultima possibilità di fare selezione, altrimenti sarà volata di gruppo.

E qui inizia la spettacolare azione di Vincenzo Nibali. Lo “Squalo dello Stretto”, parte in contropiede a circa 7 km dal traguardo, capisce che ha fatto il buco e con una seconda accelerata guadagna 11-12 secondi fino allo scollinamento, da cui inizia la discesa, suo naturale terreno ci caccia. Sagan marca Kwiatkowski e tutti si guardano su chi deve andare a chiudere su Nibali, che da par suo disegna curve e rientra sull’Aurelia con una quindicina di secondi di vantaggio. Ci prova Matteo Trentin ad andargli sotto, ma non ce la fa. Gliultimi 3 km sono una cronometro che Nibali fa senza voltarsi, il gruppo rimonta verso il tragurdo di via Roma, ma a 50 metri dal traguardo Nibali si volta ed inizia a festeggiare un’impresa storica. Era da 12 anni che un italiano non vinceva la Milano-Sanremo, e ci è riuscito il più grande corridore del nostro ciclismo in questi 12 anni, uno dei più grandi della storia del ciclismo italiano, capace di vincere grandi giri e classiche come i campioni di una volta, Giro, Tour, Vuelta, Lombardia, Campionato Italiano, e ora Milano-Sanremo.

Dietro Nibali arrivano Caleb Ewan 2° e Arnaud Démare 3°, quindi nell’ordine Alexander Kristoff, Jurgen Roelands, Peter Sagan, Michael Matthews, Magnus Cort Nielsen, Sonny Colbrelli e Jasper Stuyven.

Al traguardo commozione e festa per lui e per tutti gli appassionati di ciclismo: Vincenzo Nibali un corridore d’altri tempi del ciclismo moderno.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti