Mondiali di Firenze: il portoghese Rui Costa è il nuovo campione del mondo

Di MARCO CESTE ,

Alberto Rui Costa
Alberto Rui Costa

Si è corsa oggi l'edizione numero 42 del campionato del mondo in linea di ciclismo. Un'edizione italiana, con Firenze protagonista che da domenica scorsa ha visto 12 gare fra le varie categorie, cronometro individuale, a squadre e prove in linea, maschili e femminili.

275 chilometri, con partenza da Lucca e arrivo presso il Mandela Forum di Firenze. 

La gara di oggi è stata caratterizzata dal mal tempo, pioggia e vento che hanno reso decisamente difficili le condizioni di corsa per gli atleti.

L'acqua caduta sulla strada ha infatti causato, a 35 chilometri dall'arrivo, la caduta di Vincenzo Nibali e Luca Paolini. Il primo è stato in grado di rialzarsi e rientrare in gruppo mentre Paolini è stato costretto al ritiro.

La prima parte di gara è stata caratterizzata da una fuga poi ripresa a 50 chilometri dall'arrivo. Con il gruppone compatto, tutti i grandi favoriti sono lì davanti a potersi giocare la vittoria. A 12 chilometri dal traguardo Michele Scarponi prova un allungo che spezza il gruppo. L'attacco porta via con sè anche Nibali, Uran, Valverde, Rui Costa e Rodriguez. Questo gruppetto sembra potersene andare: Nibali allunga a sua volta e viene tallonato da Rodriguez. I due se ne vanno.

In discesa caduta di Rigoberto Uran, mentre Rodriguez allunga su Nibali che intanto è stato ripreso da Rui Costa e Valverde. Nibali, però, non si arrende ed è autore di un'azione poderosa che porta a riprendere Rodriguez.

A 2 chilometri dall'arrivo Rodriguez allunga nuovamente, in maniera decisiva. Il portoghese Rui Costa si lancia al suo inseguimento e lo riprende: volata a due per il mondiale. Sul traguardo passa per primo Alberto Rui Costa che si laurea campione del mondo. Terzo Valvedre e quarto Nibali.



Può interessarti