Iron Bike seconda tappa Vinadio Cavour

Di GIANCARLO COSTA ,

Iron Bike tappa 2 (foto ironbike.it)
Iron Bike tappa 2 (foto ironbike.it)

Seconda tappa dell'Iron Bike quella che ha condotto gli atleti dal Forte Albertino di Vinadio a Cavour. Una cavalcata con 4264 metri di dislivello per un totale di 142,5 km tra Valle Stura e Val Varaita e Valle Po con partenza in perfetto orario alle ore 6.00. 4 le prove speciali previste per i 95 atleti ancora in gara. Una tappa tutta muscoli fatta da salite lunghe e faticose e da discese insidiose e selettive che hanno finalmente dato una fisionomia più marcata alla classifica generale.

Molte le asperità che aspettano ancora i concorrenti in gara, ma l’ascesa al Monte Bellino (3000 mt) è stata sicuramente la parte tecnicamente più significativa del percorso di oggi. La giornata si è conclusa con una spettacolare prova nel centro di Cavour, un’occasione per tutti i curiosi di vedere all’opera gli iron bikers su un circuito cittadino di 3,75 km. La Classifica Generale comincia a prendere forma, con gli atleti spagnoli capitanati da Milton Ramos (che incrementa il vantaggio sui più diretti interessati) a farla da padroni. Poca gloria anche oggi per i portacolori italiani, la classifica sorride sempre al marchigiano Giorgio Rossini comunque distante dalla vetta della classifica. Salite della giornata: Colle di Salsas Blancias (2440 mt), Rifugio Gardetta (2830 mt) Monte Bellino (2950 mt), Colle del Prete (1717 mt). Domani è in programma la Terza Tappa con partenza da Cavour ed arrivo inedito a Bobbio Pellice.

Classifica Prova Speciale 1 – Sambuco – Rifugio Viviere

1. Milton Ramos 1979 (ESP) 1h55’59’’

2. Joseba Albizu LIzas 1978 (ESP) 1h56’13’’

3 Ramses Bekkenk 1976 (NED) 2h03’39’’

10. Giorgio Rossini 1981 (ITA) 2h21’39’’

Classifica Prova Speciale 2 – Acceglio – Rifugio Melezè

1. Milton Ramos 1979 (ESP) 2h14’52’’

2. Joseba Albizu LIzas 1978 (ESP) 2h19’20’’

3 Ramses Bekkenk 1976 (NED) 2h25’46’’

11. Flavio Coluccio 1969 (ITA) 2h43’03’’

Fonte ironbike.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti