Inaugurazione statua di Michele Scarponi sul Colle dell'Agnello in Val Varaita | Bici.tv

Inaugurazione statua di Michele Scarponi sul Colle dell'Agnello in Val Varaita

Di GIANCARLO COSTA ,

Michele Scarponi primo al Colle dell'Agnello Giro d'Italia 2016
Michele Scarponi primo al Colle dell'Agnello Giro d'Italia 2016

Molte cime alpine restano nella memoria per le imprese di alcuni campioni del ciclismo, il cui nome si lega indissolubilmente a quell'asfalto, a quelle salite scalate con fatica e, a volte, un pizzico di follia sportiva. Anche il colle dell'Agnello ha il suo eroe ed è un ciclista taciturno, discreto, essenziale: il prototipo del gregario, che però a Pontechianale realizzò una doppia impresa: aprire un varco nella stretta classifica del Giro 2016 a favore del suo capitano Vincenzo Nibali (che finì Maglia Rosa) e trionfare in solitaria, raccogliendo sul traguardo tutti i meriti dello sforzo che aveva profuso fino ad allora.

Il destino fu però meschino con lui: perse la vita in un drammatico incidente 10 mesi dopo. La sua squadra perse un leader silenzioso, Nibali un amico insostituibile, la famiglia un marito e un padre premuroso. Il Colle dell'Agnello perse il suo re: Michele Scarponi.

Per questo è già da diversi mesi che l'amministrazione comunale di Pontechianale ha in animo di realizzare al confine di Stato un'opera per ricordare il ciclista per le sue imprese ma anche per la sua genuina umanità, in cui tanti varaitini si sono ritrovati ascoltando e leggendo le sue (sempre compassate ed essenziali) interviste. Il sindaco Oliviero Patrile ha incaricato l'artigiano del legno Barba brisiu di lavorare ad una statua in legno da installare sulla piazza a quota 2744, nel piazzale della Provincia.

L'inaugurazione con svelamento dell'opera è prevista sabato 23 giugno alle 11,30, alla presenza delle autorità. Sono stati invitati anche i famigliari dell'indimenticabile ciclista, scomparso proprio mentre era ai vertici della sua carriera.

Fonte Pontechianale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti