Il Tour Transalp è partito

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Tour TransAlp (foto Newspower)
Partenza Tour TransAlp (foto Newspower)

In vista della quinta tappa pronta ad arrivare a Trento il 28 giugno sotto le direttive dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, delizia tutti gli appassionati con prove da urlo alla volta del completamento di un itinerario complessivo di 827.7 chilometri e 17.797 metri di dislivello sino ad arrivare a Riva del Garda (TN).
L’apertura vedeva gli stradisti cimentarsi da Bressanone a San Vigilio, uno start tutto grinta e cuore, breve ma intenso, ad eleggere fra i maschi Michael Spoegler e Michael Markolf (Team Corratec 1), fra le donne Linda Stuurman e Carla Mellema (Dutch Express) e fra i “misti” Guenther Flatscher ed Anna Kiesenhofer come migliori di giornata.
Oggi, i concorrenti del Tour Transalp 2018 sfilavano invece fino a Sillian in Alta Val Pusteria, 132 km e 2700 metri di dislivello fra gli immancabili scenari dolomitici, erte stimolanti quali il Passo di Sant’Antonio e le discese a perdifiato che hanno portato la carovana da San Vigilio al Tirolo austriaco.

Una prova che ha premiato come vincitori di giornata, a sorpresa, i russi Ivan Seledkov e Remmert Wielinga (Serpantin – Panavto), sovvertendo ogni pronostico e consegnando la vetta della classifica a Daniel Pechtl e al vipitenese Thomas Gschnitzer (Team Plasmatreat).
La Stuurman e la Mellema effettuano invece il bis consolidando la propria posizione di classifica, così come il duetto “mixed” Flatscher-Kiesenhofer.
Le prossime tappe saranno Fiera di Primiero e Crespano del Grappa, giungendo a Trento il 28 giugno con l’arrivo direttamente in Piazza Dante dopo essersi stropicciati gli occhi. Una sfilata di ciclisti proprio nel cuore della città trentina, la stessa che qualche giorno più tardi, dal 6 all’8 luglio, tra il Duomo e il Castello del Buonconsiglio ospiterà gli agonisti ed amatori della tredicesima edizione de “La Leggendaria Charly Gaul”, accompagnata dalla ciclostorica “La Moserissima” in onore della famiglia Moser e dalla cronometro di Cavedine dedicata ai velocisti, quest’anno anche Campionato Italiano under 23.

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti