Granfondo Valli d’Oltrepò Passione Infinita by Rodman

Di GIANCARLO COSTA ,

Granfondo Valli d’Oltrepò
Granfondo Valli d’Oltrepò

Salice Terme (Pavia) – Emozioni forti. Emozioni vere. Quelle vissute questa settimana a Salice Terme, in cui i roboanti motori delle auto storiche partecipanti al Rally 4 Regioni hanno ceduto il proscenio di Viale delle Terme alle ben più ecologiche ed economiche biciclette da strada degli oltre mille appassionati di ciclismo iscritti alla Granfondo Valli d’Oltrepò Passione Infinita by Rodman, terza prova del circuito Coppa Piemonte .

Salice Terme è una cittadina viva, che si anima soprattutto nelle ore serali durante le quali la voglia di incontrarsi e divertirsi dei più giovani provenienti anche da comuni limitrofi diventa virale. In molti però entrando in griglia non hanno potuto far a mano di notare come il segno del tempo si sia impossessato del Grand Hotel Terme e un tempo era il più lussuoso hotel di questo centro. Le Terme, chiuse, non offuscano comunque la percezione di un mondo magico di salute e bellezza, soprattutto per coloro che amano l’attività sportiva outdoor.

La pioggia sembra finalmente concedere una tregua. Questo inizio stagione è funestato dal maltempo e i ciclisti trascorrono diversi minuti al giorno dinanzi al pc o al proprio smartphone per consultare i siti che elaborano previsioni metereologiche.

La partenza posticipata alle ore 10 permette al gruppo multicolore di prendere il via in un clima ideale, con il sole a scaldare l’ardore agonistico di coloro che ambisco a raggiungere il massimo traguardo, di chi lotta per conquistare punti per le classifiche del circuito Coppa Piemonte e altri ciclisti che sono al via semplicemente per svolgere una sana attività sportiva.

Al via anche Evgenij Berzin vincitore del Giro d’Italia e Liegi Bastogne Liegi 1994 che ha pedalato sul percorso medio.

Coloro che hanno optato per il percorso corto hanno affrontato 104 chilometri e 1550 metri di dislivello prima di giungere al traguardo con ben cinque salite da affrontare. Ascese non molto lunghe che si faranno comunque sentire nelle gambe dei protagonisti.

L’epilogo è un trionfo per i colori della formazione torinese Dottabike grazie ai fratelli Aldo e Giorgio Ghiron che riescono a regolare i cinque compagni di fuga ed esultare per il doppio successo conquistato. L’abbraccio dopo il traguardo sancisce, qualora ve ne fosse, bisogno un legame indissolubile anche nel ciclismo tra i due fratelli, che sono tra i protagonisti assoluti della prima parte di questa avvincente edizione della Coppa Piemonte: “Io credo che esultare per il successo del proprio fratello e il mio secondo posto conquistato nella stessa gara, rappresenti una delle più belle pagine del nostro personale Libro Cuore – sottolinea Giorgio Ghiron – io e Aldo siamo molto legati, entrambi abbiamo fatto un percorso agonistico simile anche se lui sei anni di prima di me ed è stato un ottimo Under 23, mentre io ho scelto di dedicarmi allo studio e alla fisioterapia. Il prossimo anno mi laureo, ma ho già iniziato a lavorare, collaborando con la formazione professionistica Team Androni. Voglio dedicare questo secondo posto alla mia ragazza Lucia, che doveva seguirmi per la prima volta in una gara di ciclismo proprio qui a Salice poi avuto un contrattempo, ma negli ultimi metri ho pensato a lei”.

Per quel che riguarda la gara: “Siamo riusciti a rientrare su un drappello di fuggitivi in discesa, dopo la prima salita, quella di Cella. Ci ha ancora raggiunto poi altri protagonisti e si è formato un drappello di 15 unità al comando. Sull’ultima salita, Altacollina, sono rimasti in cinque tra cui Aldo, mentre io, che ho perso qualche metro, sono rientrato in discesa ai meno due dall’arrivo. E’ stata dura ma l’emozione del secondo posto ripaga tutti gli sforzi compiuti”.

Tra le donne si impone la cuneese Chiara Costamagna (Team De Rosa Santini) che precede Rollini Tamara (Sprint Bike Lumezzane) ed Elisa Parracone (Gs Passatore).

Per Chiara Costamagna è il primo successo stagionale che dedica a sua madre, dopo il secondo posto di Novi Ligure, prova d’apertura del circuito Coppa Piemonte. “Sono rimasta indietro nella seconda parte del gruppo a causa di una caduta che ha coinvolto anche i miei due compagni di squadra. Tra le dirette avversarie Rollini Tamara era nel mio gruppo, invece Elisa Parracone è riuscita ad allungare. Ho dovuto inseguire per raggiungerla lungo la prima salita, quella di Cella, e dopo aver recuperato lo sforzo compiuto, ho deciso di attaccare lungo la salita di Giarolo, riuscendo a fare il vuoto. E’ una bella soddisfazione che voglio condividere con i miei compagni di squadra e dirigenti. Nella speranza di conquistare un risultato positivo anche a Mondovì, per poter onorare al meglio il sacrificio organizzativi di Domenico Pizzi Mantella e il suo gruppo di appassionati”

La prova regina, la granfondo, ha visto il successo in volata del ligure di Chiavari, Matteo Podestà (Team Procycling Promotech) che ha preceduto Paolo Castelnuovo (Team MP Filtri) e Stefano Bonanomi (Team MP Filtri).

Podestà è uno dei protagonisti assoluti del movimento granfondistico, ha conquistato il successo in trentacinque granfondo e un titolo italiano strada FCI, anche se quella di Salice Terme è la sua prima affermazione stagionale.

“Il percorso di gara era bello e impegnativo, non proprio proibitivo, ma impegnativo. Ho cercato di rimanere nelle prime posizioni fin dall’inizio, ma non mi sono mai scoperto troppo, lasciando che fossero gli altri a fare la selezione. A metà gara siamo rimasti in cinque e ci siamo dati cambi regolari fino alle ultime due salite, Berzano e Altacollina, dove sono iniziati gli attacchi. Sull’ultima ho provato a fare la selezione, siamo rimasti solo io e Castelnuovo e in volata ho vinto abbastanza nettamente”.

Tra le donne successo di Annalisa Prato (Team De Rosa Santini) che precede Olga Cappiello, sua compagna di squadra, e Vittoria Pani (Dottabike).

La Granfondo Valli d’Oltrepò era valida quale prova unica per l’assegnazione delle maglie del campionato Giro delle Regioni Nord CSAIn Fondo, che premiavano il ciclista tesserato dall’ente CSAIn Ciclismo presieduto da Biagio Nicola Saccaccio che riusciva a conquistare il miglior piazzamento nelle rispettive categorie. Dominio assoluto della formazione torinese Rodman Azimut Squadra Corse guidata da Marco Pipino che ha conquistato ben sei maglie.
Le restanti tre prove del circuito Coppa Piemonte 2018:

27 Maggio 2018 a Mondovì (CN): ”Giro delle Valli Monregalesi”;
24 Giugno 2018 a Courmayeur (AO): “Granfondo LaMontblanc “La Granfondo sul tetto d’Europa”;
22 Luglio 2018 a Sestriere (TO): ”Granfondo Sestriere “Colle delle Finestre”

Fonte u.s. Coppa Piemonte

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti