Granfondo Alassio SIXS: in 1200 al via con i successi di Romolo Gentile e Manuela Sonzogni

Di GIANCARLO COSTA ,

Granfondo Alassio il gruppo affronta il primo strappo (foto Solida Play Full)
Granfondo Alassio il gruppo affronta il primo strappo (foto Solida Play Full)

E' stato il pugliese Romolo Gentile ad aggiudicarsi la terza edizione della Granfondo Internazionale Alassio SIXS, organizzata dal consolidato Gs Alpi guidato da Vittorio Mevio.

La manifestazione ligure, che si conferma ad altissimo livello anche in questa edizione, ha contato 1500 iscritti, di cui oltre 1200 si sono presentati nelle griglie di partenza poste in Corso Dante Alighieri, proprio di fronte al celeberrimo "Muretto".

Il fine settimana è iniziato il sabato alle ore 10 presso Piazza Partigiani, con l'apertura dell'area expo e con la possibilità di ritirare i numeri di gara e i gadget della manifestazione. La giornata è proseguita con un briefing pre-gara presso la la tensostruttura sita in Piazza Partigiani e successivamente, intorno alle ore 18, è stato offerto il classico aperitivo di benvenuto organizzato dallo staff Gs Alpi.

Il via viene dato puntuale alle ore 9 da Corso Dante Alighieri, dove i 1200 concorrenti hanno preso il via per percorrere i 105 chilometri con 1991 metri di dislivello tra le provincie di Savona e Imperia.

La corsa, dopo una prima fase relativamente tranquilla, vede l'attacco decisivo affondato dallo spezzino Ricciardi, che al 60° chilometro si lancia in un tentativo da lontano, portando dietro di sé Romolo Gentile e il milanese Paolo Castelnovo.

I tre, da qui in avanti, vanno di comune accordo guadagnando chilometro dopo chilometro sul resto del gruppo. Solo una crisi momentanea al 90° chilometro mette a dura prova la resistenza di Castelnovo, il quale, dimostrando grande carattere e stringendo i denti, tiene le ruote dei compagni di fuga.

Il terzetto si presenta così compatto in cima alla salita della Madonna della Guardia, sede di arrivo, dove è Gentile a superare Ricciardi e Castelnovo.

Al femminile è la bergamasca Manuela Sonzogni a cogliere la palma d'oro, che fin dalle battute iniziali fa valere la sua superiorità sul resto delle concorrenti, giungendo sul traguardo con quasi 10 minuti di vantaggio sulla diretta inseguitrice. Al secondo posto Loredana Girello, mentre sul gradino più basso del podio si posiziona la comasca Cristina Lambrugo.

Tra le società, il gradino più alto del podio viene occupato dalla cuneese ASD Gs Passatore, che lascia dietro di sé la torinese Rodman Azimut Squadra Corse e la torinese Jolly Europrestige, che va a occupare il terzo gradino del podio.

All'arrivo, posto al Santuario della Madonna della Guardia, i giudici hanno eseguito delle verifiche sulle biciclette dei partecipanti alla ricerca di eventuali motorini elettrici. Ricerche che hanno dato esito negativo.

«Nonostante le mille difficoltà che il brutto tempo ha comportato - spiega Vittorio Mevio, deux ex machina della manifestazione - e la carenza di forze dell'ordine a causa del referendum, tutto il percorso è stato perfettamente presidiato. Un ringraziamento va all'amministrazione locale di Alassio e alla Polizia Locale, così come tutte le amministrazioni dei comuni attraversati. Un plauso particolare va ai volontari impegnati e a tutto lo staff, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile».

CLASSIFICHE

CLASSIFICA MASCHILE

1. Romolo Gentile (Asd Velosprint Bitonto); 2:54:23

2. Alessio Ricciardi (Dal Colle-Legend-Miche); 2:54:23

3. Paolo Castelnovo (Asd Team Ucsa); 2:57:39

4. Fulvio Rosso (Asd Roero Speed Bike); 2:57:41

5. Fabio Oliveri (Bicistore Cycling Team); 2:57:42

6. Jacopo Padoan (Team Flj Sport Solution); 2:57:46

7. Paolo Minuzzo (Team Granfondo Liotto); 2:57:51

8. Enrico Dogliotti (Team De Rosa Santini); 2:57:52

9. Andrea Pirovano (Asd Team Morotti); 2:57:56

10. Antonio Camozzi (Asd Team Isolmant); 2:58:00

CLASSIFICA FEMMINILE

1. Manuela Sonzogni (Asd Team Isolmant); 3:15:36

2. Loredana Girello (Cicli Colomba); 3:25:17

3. Cristina Lambrugo (Somec-Mg.K Vis-Lgl); 3:27:28

4. Elisa Scalambra (Pro Bike Riding Team); 3:31:14

5. Sarah De Santis (Sc Quinto Al Mare); 3:32:45

Classifiche complete sul sito MySDAM (https://www.mysdam.net/events/event/results-v6-files_31483.do)

Fonte Play Full

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti