Giro Valle d’Aosta: a Champoluc vittoria di Alessandro Fedeli, maglia gialla all’olandese Inkelaar

Di GIANCARLO COSTA ,

Alessandro Fedeli vincitore tappa Champoluc Giro Valle d'Aosta (foto girovalledaosta)
Alessandro Fedeli vincitore tappa Champoluc Giro Valle d'Aosta (foto girovalledaosta)

Il primo successo italiano al 55° Giro Valle d'Aosta è firmato da Alessandro Fedeli. Il portacolori della Trevigiani Phonix Hemus 1896 si è aggiudicato la terza e penultima tappa con arrivo a Champoluc, anticipando il kazako Vadim Pronskiy e il danese Wisly Gregaard. E’ partita una fuga di 18 corridori, tra cui Fedeli, Mazzucco e Zana. Questi ultimi due si sono sacrificati per Fedeli, che rimasto con due corridori della Dimension Data ha attaccato a ripetizione sia in salita che in discesa sul Col de Joux, fino ad arrivare in solitaria sul traguardo di Champoluc. In classifica generale l’olandese Kevin Inkelaar conquista la maglia gialla con un vantaggio di 51” sul danese Gregaard 2° e il kazaki Pronskiy 3°. Primo degli italiani Lorenzo Fortunato 6° a 2’40”.

Classifica 3^ TAPPA
1. Fedeli Alessandro (Trevigiani Phonix – Hemus - Ita) Km. 160,7 in 4h56'54', media 32,476;' 2. Pronskiy Vadim (Astana City – Kaz) a 53''; 3. Gregaard Wilsly Jonas (Dan) a 55''; 4. Inkelaar Kevin (Polartec Kometa – Ola); 5. Fortunato Lorenzo (Petroli Firenze Hopplà Maserati – Ita); 6. Rubio Reyes Einer Augusto (Team Vejus – Col) a 58''; 7. Weldu Hafetab (Dimension Data For Qhubeka – Eti) a 1'09''; 8. Lopez Perez Juan Pedro (Polartec Kometa – Spa) a 1'45”; 9. Negrente Marco (Team Colpack – Ita) a 3'14''; 10. Botta Davide (Team Colpack – Ita) a 3'27''

CLASSIFICA GENERALE
1 Inkelaar Kevin (Polartec Kometa – Ola) in 14h29'09''; 2. Gregaard Wilsly Jonas (Dan) a 51''; 3. Pronskiy Vadim (Astana City – Kaz) a 1'03''; 4. Rubio Reyes Einer Augusto (Team Vejus – Col) a 2'03''; 5. Lopez Perez Juan Pedro (Polartec Kometa – Spa) a 2'32''; 6. Fortunato Lorenzo (Petroli Firenze Hopplà Maserati – Ita) a 2'40''; 7. Weldu Hafetab (Dimension Data For Qhubeka Conti – Eti) a 2'45''; 8. Leknessund Andreas (Nor) a 3'51''; 9. Monaco Alessandro (Petroli Firenze Hopplà Maserati – Ita) a 4'10''; 10. Abderrahim Zahiri (Trevigiani Phonix - Hemus 1896 – Mar) a 4'29''.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti