Giro Valle d'Aosta: nella Morillon-Les Essert (FRA) successo del belga Laurens De Plus, Robert Power sempre leader della generale

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo della tappa di Morillon al Giro Valle d'Aosta (foto Riccardo Scanferla)
L'arrivo della tappa di Morillon al Giro Valle d'Aosta (foto Riccardo Scanferla)

Robert Power conserva la maglia gialla di leader della corsa. Il Giro Valle d’Aosta, giunto alla sua seconda giornata, saluta però il successo del belga Laurens De Plus, che ha bruciato allo sprint il leader della generale al termine di 153 km davvero folli. Pronti, via, e parte una fuga di 4 uomini che sembra destinata ad avere vita breve, ma nel gruppetto ci sono l’americano Tj Eisenhart della Bmc e il trevigiano della Zalf Nicola Bagioli; ripresi a poco dalla fine, i fuggitivi di giornata – inseguiti a lungo da un altro gruppetto di 12 corridori – hanno fatto incetta di punti lungo il tracciato e hanno avuto fino a 10 minuti di vantaggio sulla maglia gialla. Bagioli porta a casa la prima maglia a pois per gli scalatori di questo Giro, Davide Ballerini della Unieuro farà altrettanto con quella degli sprint cash.

Ma i colpi di mano, nella Morillon-Les Essert di questo mercoledì 15 luglio, erano all’ordine del giorno: Diego Pablo Sevilla della Fundation Contador – che faceva parte del gruppo dei 12 inseguitori – è riuscito a staccarsi dal suo plotone ed è rientrato sui migliori, riuscendo pure ad andare in testa con un vantaggio di quasi un minuto e mezzo. Bagioli e Enrico Salvador della Zalf, insieme, hanno fatto il forcing nell’ultima discesa e sono andati a loro volta in testa, ma l’azione dell’Australia ai -60 dall’arrivo ha portato i suoi frutti: Robert Power e il gruppo dei migliori (molto frammentato) sono tornati sotto nell’ultima salita di Morillon, hanno ripreso i fuggitivi nelle battute finali della tappa e con un colpo di mano De Plus è riuscito a mettere la sua ruota avanti rispetto agli avversari, Robert Power in testa.

«Non mi aspettavo di riuscire a conservare la maglia di leader della classifica generale – dice l'australiano – ma la squadra si è dimostrata fortissima, e mi ha permesso di chiudere sui primi e giocarmela all'arrivo».

«Sono decisamente contento di aver vinto, – dice con espressione tra il raggiante e lo stupito Laurens De Plus – specialmente per come si era messa la gara ad un certo punto. Poi piano piano sono riuscito a risalire e a disputare un finale in volata, spuntandola su Robert».

Fonte girovalledaosta.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti