Giro della Svizzera: la tappa di Schwarzenbach a Michael Matthews, Peter Sagan affianca Dumoulin nella generale

Di GIANCARLO COSTA ,

La volata vincente di Michael Matthews al Giro della Svizzera (foto cyclingnews)
La volata vincente di Michael Matthews al Giro della Svizzera (foto cyclingnews)

L’australiano Michael Matthews ha tolto a Peter Sagan la soddisfazione di replicare il successo di ieri al Giro della Svizzera. Sul traguardo di Schwarzenbach, terza tappa in linea dopo il cronoprologo, Matthews ha finalizzato il gran lavoro svolto dall’Orica-GreenEdge per bloccare evasioni e, soprattutto, per mettere fuori gioco velocisti come Cavendish e Kristoff prima della volata.  Con l’abbuono del secondo posto Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) affianca ma non supera in classifica l’olandese Tom Dumoulin (Giant-Alpecin). Il belga Greg Van Avermaet (BMC) è terzo sul podio di tappa.

Proprio la possibilità di prendere abbuoni validi per la classifica ha tagliato le ali alle fughe di giornata. Ci hanno provato Thomas de Gendt (Lotto Soudal), Davide Malacarne (Astana), Alex Howes (Cannondale-Garmin), Stijn Devolder (Trek Factory Racing) e Frederik Backjaert (Wanty Groupe Gobert) guadagnando fino a 2’50” sulla salita di 2^ categoria a Wildhaus , ma in discesa il vantaggio è sceso rapidamente sotto la spinta dell’Orica GreenEdge.

L’andatura velocissima ha stroncato la resistenza di Cavendish e Kristoff e in vista del traguardo l’unico pericolo per Matthews restava Sagan in grande condizione. Un allungo di Lutsenko ha provocato la reazione di Marco Marcato (Wanty-Groupe Gobert), subito seguito da Sergio Henao (Sky) e Jan Bakelants (AG2R). Il terzetto ce l’ha messa tutta per evitare il ricongiungimento, ma ha dovuto arrendersi a 2 km dall’arrivo. Matthews si è subito incollato alla ruota dello sloveno per poi saltarlo nettamente sulla linea.

In questa tappa il migliore degli italiani è stato Matteo Trentin, mentre Domenico Pozzovivo è il primo italiano in classifica generale 14°.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti