Giro di Romandia (SVI): al Team Sky la cronosquadre, a Geraint Thomas la prima maglia gialla di leader

Di GIANCARLO COSTA ,

Il Team Sky durante la cronosquadre del Giro di Romandia (foto cyclingnews.com)
Il Team Sky durante la cronosquadre del Giro di Romandia (foto cyclingnews.com)

Il Team Sky ha battuto l’Orica-GreenEdge per 630 centesimi di secondo nella cronosquadre di apertura del Giro di Romandia assegnando a Geraint Thomas la prima maglia gialla di leader.

Il testa a testa tra le due squadre è durato lungo tutti i 19,2 km da Vallée du Joux a Juraparc. La differenza minima si è definita sulla salita del Mont Orzeires. Mentre l’Orica-GreenEdge ha concluso con cinque corridori,  la Sky ne ha mantenuti sette, tra i quali il due volte vincitore del Romandia Chris Froome.

Al terzo posto, staccato di 5” il Team Katusha guidato da Simon Spilak. Giù dal podio l’Etixx-QuickStep , quarto a 14 secondi nonostante la presenza dell’ ex iridato della cronometro Tony Martin e Rigoberto Uran.

Vincenzo Nibali ha confermato alla vigilia della gara che non parteciperà al Giro d'Italia, ma qui al Romandia vuole lasciare il segno. L’Astana ha fatto una buona prestazione classificandosi quinta a 17” dalla Sky. Meno bene la Movistar di Nairo Quintana, decima a 40”.

La seconda tappa di domani da Mele a Saint-Imier, 168 km con la scalata del Col de la Vue des Alpes, GPM di seconda categoria, prima del traguardo.

Geraint Thomas difenderà la maglia gialla indossata nella prima tappa del Romandia per la seconda volta in carriera. Vinse, infatti, il prologo nel 2012 prima di passare la maglia al compagno di squadra Bradley Wiggins.

Fonte federciclismo.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti