Il Giro di Romandia si chiude con la cronometro di Losanna vinta da Tony Martin, a Zakarin la classifica generale, 10º Vincenzo Nibali

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore del Giro di Romandia Ilnur Zakarin (foto Cyclingnews)
Il vincitore del Giro di Romandia Ilnur Zakarin (foto Cyclingnews)

La cronometro di Losanna consegna il Giro di Romandia al russo Ilnur Zakarin, protagonista di una grande performance. Non solo, la Katusha completa la festa con il secondo posto nella classifica dello sloveno Simon Spilak, oggi secondo nella gara contro il tempo a 11” dal tedesco Tony Martin (Etixx Quick Step), che ha onorato il pronostico. Zakarin ha legittimato il suo successo finale con il terzo posto a 13”, tanto più significativo se si considera che è stato costretto a fermarsi da una foratura che lo ha costretto a cambiare la bicicletta e forse gli ha tolto la soddisfazione di vincere anche l’ultima tappa davanti al grande Martin. Poco importa. Il Giro di Romandia è suo e il russo può tirare un respiro di sollievo, perché il britannico Froome (Sky), l’ultimo ostacolo verso il trionfo, oggi è stato inferiore alle attese cedendo 34”.   Conserva comunque il terzo posto sul podio della corsa che aveva dominato nei tre anni precedenti.

Nairo Quintana (Movistar) è stato uno dei più grandi perdenti della giornata, regalando 1’01” a Martin e scivolando all’ottava posizione in classifica. Vincenzo Nibali (Astana) ha concluso a 1’03” e termina al decimo posto della generale.

6^ TAPPA

1 Tony Martin (Ger, Etixx - Quick-Step) Km. 17,3 in 23’17”

2 Simon Spilak (Slo, Team Katusha) a 11”

3 Ilnur Zakarin (Rus, Team Katusha) a 13”

4 Jurgen Van Den Broeck (Bel, Lotto Soudal) a 19”

5 Rohan Dennis (Aus, BMC Racing Team) a 22”

6 Romain Bardet (Fra, AG2R La Mondiale) a 24”

7 Jonathan Castroviejo (Spa, Movistar Team) a 25”

8 Stef Clement (Ola, IAM Cycling) a 26”

9 Rafal Majka (Pol, Tinkoff-Saxo) a 28”

10 Steve Morabito (Svi, FDJ.fr) a 31”

CLASSIFICA FINALE

1 Ilnur Zakarin (Rus, Team Katusha) in 18h36’30”

2 Simon Spilak (Slo, Team Katusha) a 17”

3 Christopher Froome (GBr, Team Sky) a 35”

4 Thibaut Pinot (Fra, FDJ.fr) a 49”

5 Rigoberto Uran (Col, Etixx - Quick-Step) a 1’20”

6 Simon Yates (GBr, Orica GreenEdge) a 1’21”

7 Rafal Majka (Pol, Tinkoff-Saxo) a 1’24”

8 Nairo Quintana (Col, Movistar Team) a 1’42”

9 Romain Bardet (Fra, AG2R La Mondiale) a 1’43”

10 Vincenzo Nibali (Ita, Astana Pro Team) a 1’54”

Fonte federciclismo.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti