Giro d’Italia: Tom Doumoulin vince la maglia rosa, Vincenzo Nibali terzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio finale del Giro d'Italia 100 (foto cyclingnews)
Podio finale del Giro d'Italia 100 (foto cyclingnews)

Più forte del tempo, degli avversari e della pressione di un pronostico che lo voleva favorito assoluto alla vigilia dell'ultima prova, Tom Dumoulin chiude 2° nella cronometro decisiva - Monza-Milano, 29.3 km, 21ª e ultima tappa di questa edizione - conquistando così il Giro d'Italia numero 100, che è anche il suo primo trionfo in carriera in un grande giro.
Niente da fare per Quintana, Nibali e Pinot, diretti avversari rimasti in gara fino all'ultimo nella corsa al Trofeo Senza Fine: dopo più di tre settimane serratissime e tiratissime, però, è Tom Dumoulin il nuovo re in rosa.

Il colombiano della Movistar paga 1'24" nella prova contro il tempo di oggi e vede così cancellato il vantaggio di 53" con cui si presentava sul rivale, chiudendo al 2° posto il suo Giro. La rimonta di Vincenzo Nibali nella generale si ferma a soli 9" da Quintana: il siciliano centra il podio rosa al termine di una tappa gagliarda.
Non convincente la frazione di Pinot, annunciato come uno degli outsider più insidiosi in questa crono e invece crollato a 1'27" dal 33'23" di Dumoulin. Medaglia di legno per lui davanti al russo Zakarin, 5°, e a Domenico Pozzovivo, 6°.

IL VINCITORE DI TAPPA — A conquistare la tappa un altro olandese, Jon Van Emden (Team Lotto Nl-Jumbo), giunto primo sul traguardo con il tempo finale di 33'08", a oltre 53km/h di media. Van Emden è stato campione nazionale di specialità nel 2010 e al Sagrantino era giunto 8° sul traguardo.

Tom Dumoulin è il primo olandese vincitore del Giro d’Italia, 50 anni dopo il primo vincitore olandese di un Grande Giro: Jan Janssen alla Vuelta 1967, gara di 18 tappe disputata tra il 27 di Aprile e il 14 di Maggio. L’Olanda è la 13a nazione che vince il Giro d’Italia. E la 5a vittoria olandese nei Grandi Giri dopo Jan Janssen Vuelta ’67, Tour ’68; Joop Zoetemelk Vuelta ’79, Tour ’80. Prima di Dumoulin, Erik Breukink fu l’unico olandese sul podio finale del Giro: 2° nel 1988 e 3° nel 1987.

Per la terza volta nella storia l’ultimo cambio di maglia Rosa avviene nell’ultima tappa a cronometro dopo il 1984 (Moser su Fignon) ed il 2012 (Hesjedal su Rodriguez). (Nel 1976 il cambio finale avvenne nell’ultima semi-tappa a cronometro, penultima tappa sul totale: Gimondi su De Muynck).
Con i primi 3 racchiusi in 40 secondi nella generale finale, questo è il secondo podio più serrato nella storia del Giro dopo il 1974, quando Merckx, Baronchelli e Gimondi erano separati da 33 secondi. (1974, 57° Giro d'Italia, 4001 km: 1. MERCKX Eddy (Bel-Molteni) 113:08'13" (35,372); 2. BARONCHELLI Gianbattista (Ita-Scic) 0’12"; 3. GIMONDI Felice (Ita-Bianchi - Campagnolo) 0’33”.

7 anni dopo il suo primo podio al Giro, Vincenzo Nibali registra il suo 5° podio nella corsa Rosa: 2 vittorie (2013, 2016), 1 secondo posto (2011) e 2 terzi posti (2010, 2017). Questo è il 9° podio in un Grande Giro per Nibali, che si conferma l’unico fuoriclasse del ciclismo italiano degli ultimi 7-8 anni.

Prima vittoria di tappa in un Grande Giro per Jos van Emden, è la 5a cronometro più veloce nella storia del Giro (53,058 km/h). Il record assoluto appartiene a Rik Verbrugghe, nel prologo del 2001: 58,874 km/h

21^ TAPPA
1. Jos VAN EMDEN (Ola, Lotto Nl-Jumbo) in 33'08"; 2. Dumoulin (Ola, Sunweb) a 15", 3. Quinziato (Bmc) a 27"; 4. Kiryenka a 31"; 5. Rosskopf a 35"; 6. Barta a 39"; 7. Preidler a 51"; 8. Jungels a 54"; 9. Tratnik a 56"; 10. Amador a 1'02".

CLASSIFICA GENERALE
1. Tom DUMOULIN (Ola, Sunweb) 90h34'54"; 2. Quintana (Col, Movistar) a 31"; 3. Nibali (Bahrain-Merida) a 40"; 4. Pinot (Fra) a 1'17"; 5. Zakarin (Rus) a 1'56"; 6. Pozzovivo a 3'11"; 7. Mollema (Ola) a 3'41"; 8. Jungels (Lus) a 7'04"; 9. Yates (Gb) a 8'10"; 10. Formolo a 15'17".
MAGLIE
Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Tom Dumoulin (Team Sunweb)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Mikel Landa Meana (Team Sky)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Bob Jungels (Quick-Step Floors)

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti