Giro d’Italia: sull’Etna trionfano Esteban Chaves per la tappa e Simon Yates per la Maglia Rosa

Di GIANCARLO COSTA ,

Giro d’Italia tappa Etna vittoria di Esteban Chaves Maglia Rosa a Simon Yates
Giro d’Italia tappa Etna vittoria di Esteban Chaves Maglia Rosa a Simon Yates

Primo arrivo in salita quello della sesta tappa del Giro d’Italia, la Caltanisetta-Etna di 169 km con l’arrivo all’Ossevatorio a quota 1736 sulle pendici del vulcano attivo più alto d’Europa.
Tappa vera dove è successo di tutto. Fuga di 28 corridori dopo 40 km, il gruppo se ne accorge in ritardo e non lascia spazio, anche perché confuso tra i tanti c’è il secondo del Giro d’Italia 2016, il colombiano Esteban Chaves della Mitchelton-Scott, che realizza il capolavoro di giornata e allunga le mani anche sulla Maglia Rosa. Infatti mentre il gruppo dei fuggitivi si sfalda sulle pendenze della salita finale di Ragalna e gli attacchi di Chaves ed Enao, anche il gruppo si assottiglia rimanendo con i pronosticati protagonisti, che provano a staccarsi. Poi a 1,5 km dal traguardo, l’altro capitano della Mitchelton-Scott, l’inglese Simon Yates (7° al Tour de France 2017), non c’è la fa più a stare sulle ruote e scatta via staccando tutti inesorabilmente, riportandosi sul compagno di squadra colombiano, al quale cede la vittoria sulla linea del traguardo, essendo sicuro di indossare la Maglia Rosa.

Questa la classifica di tappa: 1° Esteban Chaves in 4h16’11”, 2° Simon Yates st, 3° Thibaut Pinot a 26”, 4° Bennet st, 5° Pozzovivo st, 6° Lopez Moreno, 7° Carapaz st, 8° Dumoulin st, 9° Aru st e 10° Froome st.

Questa la classifica generale: Simon Yates Maglia Rosa in 22h46’03”, 2° Tom Dumoulin a 16”, 3° Esteban Chaves a 26”, 4° Pozzovivo a 43”, 5° Pinot a 45”, 6° Dennis a 53”, 7° Lopez de Armieta a 1’03”, 8° Frome a 1’10”, 9° Bennet a 1’11” e 10° Aru a 1’12”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti