Giro d'Italia: Diego Ulissi vince la Modena-Asolo

Di GIANCARLO COSTA ,

Giro d'Italia Diego Ulissi vincitore tappa Modena Asolo (foto Cyclingnews)
Giro d'Italia Diego Ulissi vincitore tappa Modena Asolo (foto Cyclingnews)

Grande tappa la Modena-Asolo di 227 km, 200 km di pianura e gli ultimi 30 con una salita, una discesa difficile e l'arrivo di Asolo impegnativo. Si scatena la bagarre sulla salita della Forcella Mostaccin, soprattutto in discesa con Nibali che attacca e Valverde e Chaves che lo inseguono. Nibali è rimasto solo perchè la sua squadra, l'Astana è rimasta coinvolta al completo in una caduta.

Quando il gruppetto si ricompone Amador parte al contrattacco, quindi si muove la maglia rosa di Bob Jungels, che lo raggiunge e tira a tutta. Il gruppetto si avvicina sui due battistrada, che sono anche il 1° e il 2° della classifica generale, quindi Diego Ulissi della Lampre Merida scatta e si mette a ruota dei due fuggitivi. I tre arrivano all'ultimo chilometro e si giocano la tappa, con Diego Ulissi che nei finali in gruppetto ha una volata letale, vincendo così la sua seconda tappa di questo Giro d'Italia e la sesta in carriera. Alle spalle di Ulissi si piazzano Amador 2°, Jungels 3° in volata, quindi la volata del gruppetto vede a 13” Giacomo Nizzolo 4°, Sonny Colbrelli 5°, Matteo Trentin 6°, Sacha Modolo 7°, Enrico Battaglin 8°, Tim Wellens 9° e Alejandro Valverde 10°.

Nella classifica generale Bob Jungels sempre in maglia rosa, Amador è 2° riducendo il distacco grazie all'abbuono a 24", terzi a 1'07" sono Vakverde e Kruijswijk, 5° Vincenzo Nibali a 1'09", 6° Rafal Majka a 2'01”, 7° Ilnur Zakarin a 2'25”, 8° Esteban Chaves a 2'43”, 9° Gianluca Brambilla a 2'45” e 10° Diego Ulissi a 2'47”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti