Giro delle Valli Monregalesi: successi di Zen e Veronese nella granfondo, di Ghiron e Picca nella mediofondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Ilaria Veronese vincitrice Giro delle Valli Monregalesi (foto fotoservice cn)
Ilaria Veronese vincitrice Giro delle Valli Monregalesi (foto fotoservice cn)

Si è disputato domenica 28 maggio il Giro delle Valli Monregalesi, con partenza e arrivo da Mondovì in provincia di Cuneo, prova valida per il circuito Coppa Piemonte di ciclismo su strada.

In 1100 i ciclisti che hanno preso parte alle due prove in programma: la Granfondo e la Mediofondo.

Nella Mediofondo Giro delle Valli Monregalesi vittoria di Aldo Ghiron del Team Dotta Bike che precede Mattia Luboz 2° e Daniele Marco 3°.
Nella gara femminile successo di Valentina Picca su Annalisa Prato 2a e Chiara Costamagna 3a tutte e tre del Team De Rosa Santini.

Nella Granfondo maschile successo di Enrico Zen del Team Terenzi Green Paper, seguito sul podio da Mattia Fraternali 2° e da Andrea Gallo 3°.
Nella Granfondo femminile si aggiudica la contesa Ilaria Veronese su Paola Martinale 2a e Chiara Musso 3a.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti