Giro d'Italia: nella Montecchio – Jesolo vince Sacha Modolo, cade Contador, Fabio Aru nuova maglia rosa

Di GIANCARLO COSTA ,

Sacha Modolo vince la tappa di Jesolo su Nizzolo e Viviani (foto Cyclingnews)
Sacha Modolo vince la tappa di Jesolo su Nizzolo e Viviani (foto Cyclingnews)

E' proprio un Giro d'Italia emozionante come mai s'era visto prima; anche nella tappa più facile e scontata, da Montecchio Maggiore a Jesolo 147 km completamente piatti, apparentemente di trasferimento, è accaduto il finimondo e la maglia rosa ha cambiato spalle, da Contador a Fabio Aru. Ci si mette la pioggia a complicare le cose, con una fuga a 5 dopo pochi chilometri, ma il gruppo tirato dalle quadre dei velocisti non ha lasciato mai spazio, fino ai -17km dall'arrivo quando Pinaut, Frapporti e Zabel sono ripresi. Tante rotonde viscide, ma la frittata succede ai -3,5km al traguardo in rettilineo, caduta dalla 20a posizione in poi, a terra la maglia rosa, mezza Astana e quasi tutta la Sky tranne Elia Viviani che riuscirà a disputare lo sprint. Fabio Aru è per sua fortuna davanti e passa indenne e va al traguardo con il rimo gruppo. Contador prontamente assistito da Tosatto che gli da la bicicletta, riparte ma arriva al traguardo con un distacco di una trentina di secondi e perde la maglia rosa, ritrovandosi con 19” di svantaggio da Aru, che indossa, emozionatissimo, la prima maglia rosa della sua vita. Richie Porte perde altri 2 minuti e ora si ritrova 16° a oltre 5 minuti. Nella volata grande spunto di Sacha Modolo della Lampre-Merida che vince lo sprint su Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, che indossa la maglia rossa della classifica a punti pari merito con Nizzolo.

Domani la famosa cronometro individuale di 59 km, da Treviso a Valdobiadene, dove ne vedremo sicuramente delle belle!

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti