Giro d'Italia: Michael Rogers vince sullo Zoncolan. Quintana maglia rosa con Uran e Aru sul podio. Domani si chiude a Trieste

Di MARCO CESTE ,

Rogers all'arrivo
Rogers all'arrivo

I 167 chilometri della ventesima tappa del Giro d'Italia, hanno scritto un'altra importante pagina della storia di questo sport e hanno chiuso definitivamente il Giro 2014.

Sullo Zoncolan, salita mitica e durissima, 10 chilometri con una pendenza media dell'undici per cento e con punte del 22, ha trionfato l'australiano della Tinkoff Michael Rogers, già vincitore nella tappa di Savona. 

Vittoria storica quanto meritata, anche se purtroppo le chance di vittoria di Francesco Manuel Bongiorno, in fuga insieme a Rogers fino a due chilometri dall'arrivo, sono state gettate al vento non dalla bravura dell'australiano, ma da uno sconsiderato lungo la strada che spingendo Bongiorno gli ha fatto perdere l'equilibrio. L'atleta ha dovuto mettere il piede a terra per evitare il peggio e non ha avuto modo di recuperare il gap creatosi fra lui e Rogers.

Bongiorno che ha speso moltissimo nel tentativo di rientrare, nel finale è stato superato da Pellizzoti, secondo al traguardo.

Quintana ha consolidato la leadership e ora anche il podio si può dire definitivo, con Uran e Aru sul secondo e terzo gradino. Domani passerella finale con arrivo a Trieste. 



Può interessarti