Giro d'Italia: Kiryienka vince la cronometro di Valdobbiadene, grande Contador 3º riconquista la maglia rosa, Aru a 2'28”

Di GIANCARLO COSTA ,

Alberto Contador impegnato nella cronometro (foto Bettini Cyclingnews)
Alberto Contador impegnato nella cronometro (foto Bettini Cyclingnews)

La cronometro da Treviso a Valdobbiadene di 59,4 km, è stata la tappa forse decisiva del Giro d'Italia 2015. Non tanto per la vittoria in 1h17'52" del formidabile bielorusso del Team Sky, Vasil Kiryienka, che con questo risultato mette una pezza all'ennesimo flop della Sky in un grande Giro (oggi il capitano Richie Porte è arrivato staccato dai primi e virtualmente è fuori dai giochi per la maglia rosa), quanto per la dimostrazione di forza, tecnica e orgoglio di Alberto Contador, che arriva 3° nella cronometro, a 14” dal vincitore e a 2” da Luis León Sánchez giunto 2°, e rifila distacchi importanti ai rivali per la conquista della maglia rosa: 2'42” a Fabio Aru, 2'31” a Rigoberto Uran, 4'06” a Richie Porte. Da segnalare in chiave azzurra che il primo degli italiani è stato Fabio Felline della Trek, 8° a 1'26” dal vincitore.

Tornando alla classifica generale, ora la maglia rosa è sulle spalle di Alberto Contador 1° in 55h39'00”, 2° Fabio Aru a 2'28", 3° Andrey Amador a 3'36", 4° Rigoberto Urán a 4'14", 5° Jurgen Van den Broeck a 4'17", 6° Dario Cataldo a 4'50", 7° Mikel Landa a 4'55", 8° Damiano Caruso a 4'56", 9° Roman Kreuziger a 4'57" e 10° Leopold König a 5'35".

Domani 15a tappa da Marostica a Madonna di Campiglio di 165 km, con arrivo in salita, la prima tappa alpina del Giro

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti