Giro dell’Arcobaleno (BA) nel segno di Borrelli e Tropiano, vincitori del Circuito delle Colline

Di MARCO CESTE ,

Il vincitore
Il vincitore

Incredibile ed inaspettata giornata estiva a fare da scenario all'ottava edizione del Circuito delle Colline a pochi passi dall’affollatissima spiaggia adriatica del Capitolo, nella suggestiva location dell’Hotel Lido Torre Egnazia alle porte di Monopoli (Bari).

La gara, organizzata in partnership dalla Spes Alberobello con il Polisport Monopoli, nonostante la concomitanza con la Granfondo Campagnolo Roma, ha visto al via la crema del ciclismo amatoriale pugliese e lucano, essendo valevole anche quale prova unica per l’assegnazione delle maglie di campione pugliese della montagna.

Come tradizione, il Circuito delle Colline presentava partenza e arrivo in località diverse, visto che si partiva dal mare del Capitolo di Monopoli, per arrivare in cima alla Loggia di Pilato, da dove si può godere di uno dei punti panoramici più incantevoli della Puglia, riuscendo ad ammirare dall’alto la distesa degli ulivi secolari planare verso il mare adriatico al culmine di 4 chilometri di salita, preceduta da altrettanti di falsopiano e percorsa per 4 volte mettendo a dura prova i muscoli dei circa 300 atleti alla partenza.

Dopo i primi due passaggi dalla cima della Loggia di Pilato, in testa si era formato un drappello di 9 corridori con tutti i favoriti della vigilia tra cui l’ex campione del mondo 2013 e maglia tricolore Antonio Borrelli (Autotrasporti Convertini), con Piero Zizzi, capoclassifica dell’Arcobaleno. A completare il gruppetto c'erano anche l’inossidabile Stefano Miniello (Melania OMM), il duo della Calcagni-Fajarama Salvatore Solina e Giuseppe Navedoro, Valerio Garofalo (Team Girotondobike), Nicola Campanile (Team MM Bike Andria), Massimilano De Leo (Asd Cyclon-Store.it) e Giampiero Goffredo (Team Sereco Nocinbici).

Con la resa di Goffredo,  gli otto superstiti andavano su regolari con Borrelli che aveva una pedalata più facile degli altri.

A 200 metri dal primo scollinamento, quando la salita spianava leggermente prima di inerpicarsi verso La Loggia, il tricolore in carica ha piazzato uno scatto secco lasciando tutti sul posto, proseguendo poi la sua azione in progressione fino al passaggio dallo striscione d’arrivo durante il suono della campana per l’ultimo giro. Senza alcun problema in discesa, Borrelli ha dato il tutto per tutto per mantenere il vantaggio inalterato all’attacco della quarta ed ultima ascesa.

Dietro, l’immediato inseguitore Miniello non ha mollato ma non ha potuto impedire l’arrivo a braccia alzate di Borrelli, (al 24esimo successo dell’anno solare 2014, primo di fascia tra i master 3 sotto il traguardo di Loggia di Pilato), che è andato a cogliere forse l’ultima vittoria dell’Autotrasporti Convertini tra gli amatori, visto che dal 2015 la società di Locorotondo si dedicherà al ciclismo agonistico giovanile creando un team di Juniores.  Solo 13 secondi il distacco di Miniello (secondo tra i master 3) che ha anticipato a sua volta di una trentina di secondi il terzo piazzato Navedoro.

Tra le donne successo di Patrizia Tropiano (Carbinia Bike) su Carmen Alabrese (Tranchese Cycling) e Roberta Scafa (U.P.J. Taranto).

Oltre ai già citati Borrelli, Tropiano e Navedoro hanno fatto tanta fatica ma al tempo stesso era evidente la loro gioia nell’essere giunti al traguardo per gli altri leader di categoria Valerio Garofalo (Team Girotondo Bike) tra gli élite sport, Nicola Stella (Cicloamatori Avis Bisceglie) tra gli junior master, Stefano Sbarratta (Autotrasporti Convertini) tra i master 1, Nicola Ameno (Team Road Bitetto) tra i master 4, Francesco Musci (Asd Romanelli Bike Capurso) tra i master 5, Giuseppe Giannuzzi (Team Sereco Nocinbici) tra i master 6, Cosimo Orlando (Team Girotondo Bike) tra i master 7 e Donato Lopinto (Team Sereco Nocinbici) tra i master 8.

Chiusura della giornata con le premiazioni nell’anfiteatro del Torre Egnazia, dove hanno fatto da cerimonieri le massime cariche del comitato regionale pugliese della Federciclismo con il presidente Pasquale De Palma ed il vice Giovanni Monaco. Agli organizzatori Rino Perta, Presidente della Spes Alberobello, e Mino Saracino del Polisport non restava che dare appuntamento all’edizione 2015.

Le classifiche di gara 

I CAMPIONI REGIONALI DELLA MONTAGNA FCI PUGLIA 2014

Junior Sport: Stella Nicola - Avis Bisceglie

Elite Sport: D'eredita' Marco - A.C. Casamassima

Master 1:  Sbaratta Stefano - Autotrasporti Convertini

Master 2:  Navedoro Giuseppe - Calcagni Fajarama

Master 3:  Borrelli Antonio - Autotrasporti Convertini

Master 4:  Ramunni Michele - Spes Alberobello

Master 5:  Musci Francesco - Romanelli Bike Capurso

Master 6:  Giannuzzi Giuseppe - Team Sereco Nocinbici

Master 7:  Lavota Damiano - Team Sereco Nocinbici

Master 8:  Lopinto Donato - Team Sereco Nocinbici

Master Donna: Tropiano Patrizia - Carbinia Bike

Luca Alò - ufficio stampa
www.federciclismopuglia.it



Può interessarti