A Giacomo Nizzolo la prima tappa dell'Abu Dhabi Tour | Bici.tv

A Giacomo Nizzolo la prima tappa dell'Abu Dhabi Tour

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo sprint vincente di Giacomo Nizzolo all'Abu Dhabi Tour (fot cyclingnews)
Lo sprint vincente di Giacomo Nizzolo all'Abu Dhabi Tour (fot cyclingnews)

E' l'anno della svolta per Giacomo Nizzolo, il 2016, forse nato dalla delusione più grande della sua carriera, declassato per ipotetica scorrettezza all'ultima tappa del Giro d'Italia, dopo aver vinto allo sprint la sua prima tappa nella corsa rosa. Anche le immagini di quel giorno lasciavano molti dubbi sulla decisione della giuria, ma la voglia di rivalsa del corridore brianzolo s'è trasformata in energia da scaricare sui pedali. E' arrivato il titolo italiano, la vittoria nel Gran Piemonte, la più antica corsa su strada italiana, il 5° posto ai mondiali e ieri la vittoria nella tappa inaugurale dell'Abu Dhabi Tour.

La prima tappa dell’Abu Dhabi Tour, con partenza e arrivo a Madinat Zayed sulla distanza di 147 km, è stata subito animata dalla fuga di giornata, promossa dal belga Jens Keukeleire e dell’australiano Michael Matthews della Orica-BikeExchange, a cui si sono aggiunti altri corridori, che arrivano ad avere un vantaggio di 6 km. La fuga viene ripresa a 7 km dal traguardo e qui iniziano i giochi delle squadre che vogliono fare la volata. Nei giochi dei treni in azione, è scaltro Nizzolo, della Trek-Segafredo, a partire a 200 metri dal traguardo che vince a braccia alzate lasciandosi alle spalle sprinter del calibro del tedesco John Degenkolb 2° e il britannico Mark Cavendish 3° (Dimension Data), che lo seguono anche in classifica generale a 4 e 6 secondi per via degli abbuoni. Oggi tappa di 115 km con arrivo per velocisti, occasione di rivincita er le ruote veloci del gruppo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti