FinalEnduro Day 1: in testa Cecile Ravanel e Damien Oton, Sam Hill e Adrien Daily in lotta per il titolo mondiale

Di GIANCARLO COSTA ,

Sam Hill a FinalEnduro Day 1
Sam Hill a FinalEnduro Day 1

Prima giornata di gare al Bluegrass FinalEnduro powered by SRAM, ottava e ultima tappa della coppa del mondo Enduro World Series, che si disputa a Finale Ligure. Tre le prove speciali in programma oggi sabato 30 settembre, con il prima, quella del Monte Carmo, che è la più lunga mai disputata a Finale e forse in tutto il circuito, il Karma trail di 8,6 km con 1185 metri di dislivello negativo, quasi una “megavalanche”, quindi il Bric Tampa che finisce a Isallo con 2,8 km e 630m D- e quella finale X-Men che scende su Caprazoppa 2,3 km con 250m D-.

Se al femminile la francese Cecile Ravanel sta facendo passarella, visto che è già sicura della vittoria dell’Enduro World Series 2017 e sta conducendo FinalEnduro Day 1 di Finale con 1m12s su Isabeau Courdurier, tutto da decidere nella gara maschile sia per la vittoria di finale che per la vittoria del circuito.

In testa dopo 3 prove il francese dei Pireney Damien Oton, a 7 secondi l’australiano Sam Hill leader dell’Enduro World Series e 3° a 12 secondi il francese Adrien Daily che segue in classifica generale l’australiano. Tutta da vedere la giornata di domani, 4 prove speciali con quella finale, la Downhill su Varigotti che potrebbe decidere il risultato della gara di Finale e del circuito.

In allegato le immagini di questa prima giornata di gare, che rendono solo in minima parte lo spettacolo offerto dai funamboli dell’Enduro, un specialità della mountain bike che conquista sempre di più praticanti, in 700 oggi in gare, e appassionati spettatori, grazie ad un connubio perfetto tra bici e natura, che ha in Finale Ligure, oggi con Pietra e Loano, un posto unico al mondo per praticarlo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti