Il fango e la pioggia non hanno fermato il Trofeo Città di Castrolibero (CS)

Di MARCO CESTE ,

Trofeo Castrolibero
Trofeo Castrolibero

Erano più di cento gli atleti provenienti dalle regioni del Sud Italia che si sono dati appuntamento domenica 1 dicembre a Castrolibero (piccolo comune alle porte di Cosenza), per disputare la terza prova del Trofeo dei 3 Mari.
Le condizioni meteo averse non hanno fermato i ciclocrossisti provenienti da Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia che, incuranti del freddo, della pioggia e del fango, si sono dati battaglia su un percorso non durissimo sulla carta, ma reso molto impegnativo dal terreno fangoso, creatosi a causa delle copiose piogge cadute nei giorni scorsi.
La Calabria, grazie agli organizzatori volenterosi e agli sponsor che hanno creduto in tale progetto, riscopre il ciclocross dopo alcuni anni di latitanza. È stato infatti merito della ASD GS Progetto Calabria e del team manager Lucio Cariati se nonostante le tante difficoltà, si è riusciti a proporre una manifestazione che ha il sapore di un ciclismo di altri tempi, quando si correva su strade fangose e dissetate.
Giovanni Greco, sindaco di Castrolibero, si è definito sorpreso per la qualità della manifestazione e per il numero elevato di partecipanti. Anche Salvatore Tenuta, che fortemente ha voluto tale manifestazione nella sua città, si è mostrato più che soddisfatto del risultato pensando già al futuro ed alla possibilità di organizzare altre manifestazioni simili a Castrolibero.
La gara si è svolta in 4 batterie, suddivise per età dei partecipanti. Oltre alle categorie giovanili, c'è stata una buona partecipazione anche di atleti appartenenti alle diverse categorie amatoriali. La manifestazione infatti ha assegnato i titoli di campione regionale della Calabria agli atleti più forti che hanno primeggiato nelle rispettive categorie.
La prima batteria maschile, è stata vinta dal forte atleta della Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro, Francesco Binetti. Mentre nella categoria femminile, a primeggiare è stata Federica Piergiovanni Federica, anch'essa della Gaetano Cavallaro.
Nella seconda batteria, hanno vinto l’allievo Fabio Marzano del Team Giovanile Bari-Franco Ballerini e Giuseppe Girone della medesima squadra per gli esordienti. Per le donne, si è aggiudicata la vittoria Giulia Orlando del Ciclo Team Valnoce come allieva e Graziana Grossi della Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro come esordiente. 
La terza batteria ha visto vincitore assoluto lo juniores Mauro Piccolo della Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro mentre per le donne ha vinto la compagna di squadra Krizia Ruggieri tra le élite ed Alessandra Mastrototaro tra le juniores. 
Nella quarta ed ultima batteria, la vittoria finale è andata ad Ernesto Angelini dell'ASD Narducci-Team Cofano davanti all’intramontabile élite Michele Salza (Co.bo Pavoni) e Angelo Prospato (Asd Sirino Cycling Team). 
Dopo la partenza sono stato sempre in testa – ha dichiarato l’esordiente Giuseppe Girone - nonostante la pioggia, il freddo e il fango. Il percorso era fangoso con due salite, una discesa e un tratto in asfalto , ma dopo tutto questo grande sforzo sotto l’acqua è arriva la vittoria”.
A primo impatto il percorso sembrava semplice – ha sottolineato l’allievo Fabio Marzano -ma tutto si è complicato con la pioggia e il fango. Dopo la partenza Leonardo Fanfulla e Mattia Patruno hanno forzato il ritmo però dopo mezzo giro siamo rimasti, soli al comando, io e Patruno. La gara si svolgeva sulla durata di quattro giri e al terzo ho forzato sul primo strappo che, essendo fangoso, era difficile da fare in bici. Patruno ha dovuto staccare il piede dal pedale per rimanere in equilibrio e sono riuscito a rimanere da solo al comando fino alla fine della gara, vincendola”. 
Un percorso era reso abbastanza duro dal fango – ha commentato lo juniores Mauro Piccolo -. Abbiamo gareggiato sotto la pioggia che non ci ha mai abbandonato.  Ma non è stato un grosso problema dato che il fango è uno dei miei terreni favoriti. Sono passato subito in testa fin dal primo giro e ho controllato saldamente la mia posizione fino alla fine”.
Giovanna Grossi, Giulia Orlando, Alessandra Mastrototaro e Krizia Ruggieri hanno sottolineato congiuntamente la durezza del percorso, molto duro, con il fango che non scherzava con il rischio concreto di fare alcuni tratti a piedi. 
Anche i ciclocrossisti calabresi non hanno affatto sfigurato a cominciare dal forte Angelo Prospato (Sirino Cycling Team) oltre agli infaticabili ragazzi della Asd Belvedere (Filippo Gaglianone, Giovanni Riente, Alessio Carrozzino, Francesco Arcuri), Asd Catanzaro nel Cuore (Paolo Paone, Giovanni Mauro, Samuele Paone, Orlando Riccelli), Reggina Ciclismo Team, (Edoardo Morabito, Paolo Foti, Giuseppe Zirilli), Asd Progetto Calabria (Vito Porto, Valerio Ciciarelli), Asd Villa San Giovanni Bike (Aurelio Morabito), Arlia Cosenza (Fernando Arlia), Asd Latella Sport (Luigi D’Amico) e per la Chiattinese Luigi Zangari. In campo femminile, ottima la prova di Katia Arco (ASD Team Lombardo Corse).
Presente alla manifestazione anche l’avvocato Salvatore Dionesalvi, presidente della Federciclismo Calabria, il quale ha premiato i campioni regionali calabresi, che hanno vinto il titolo al termine della prova. Dionesalvi si è complimentato con gli organizzatori e con tutti i partecipanti, il quale ha affermato che bisogna puntare su questo tipo di manifestazioni per far ripartire il ciclismo in Calabria.
Anche Sabino Piccolo, atleta élite e tra dei promotori del Trofeo dei Tre Mari a fianco di Vincenzo Sileo, ha manifestato tutto l’apprezzamento verso gli organizzatori per l'ottimo risultato ottenuto, nonostante le difficoltà legate alle condizioni metereologiche.
Un sentito ringraziamento va anche al presidente dell'Asd Super Team Pedala, Aldo Tarditi, per il contributo dato in maniera attiva alla società organizzatrice cosi come i partner Bar Catering Caffè Cellini e Gualtieri Moto. 
Si ringrazia infine il collegio dei commissari di gara composto da Antonello Di Cello, Massimo Bennardo, Franco Serrago, Gianni Passarelli ed il delegato tecnico Regionale Daniele Lo Faro.
I CAMPIONI REGIONALI CALABRESI FCI DI CROSS 2013-2014
Esordienti: Giuseppe Zirilli (Reggina Ciclismo Team)
Allievi: Paolo Foti (Reggina Ciclismo Team)
Juniores: Vito Porto (Progetto Calabria)
Elite Sport: Giovanni Riente (Asd Belvedere)
Master 1: Filippo Gaglianone (Asd Belvedere)
Master 4: Aurelio Morabito (Villa San Giovanni Bike)
Master 5: Francesco Arcuri (Asd Belvedere)

Luca Alò - Ufficio Stampa



Può interessarti