Faggeta Gravity Race: un successo al di sopra delle aspettative

Di MARCO CESTE ,

Faggeta Gravity Race 2014 Emanuele Grimani in azione
Faggeta Gravity Race 2014 Emanuele Grimani in azione

Una giornata splendida dal punto di vista meteorologico, baciata dal sole, ha regalato una temperatura accettabile per poter gareggiare in cima alla Faggeta di Soriano nel Cimino, teatro della Faggeta Gravity Race di downhill.

L’evento ha aperto ufficialmente il circuito Gravity Race, manifestazione che racchiude una serie di appuntamenti della specialità nel Centro Italia tra Marche, Romagna e Toscana.  

Il piazzale della Faggeta (non nuovo ad ospitare eventi ciclistici tra cui due tappe della Tirreno-Adriatico professionisti nel 1995 con la vittoria di Gianluca Pierobon e nel 1996 con Filippo Casagrande) si è riempito di una moltitudine di bikers e di appassionati delle due ruote tacchettate, tra giovani e meno giovani, impegnati su di un percorso di 1500 metri in discesa, dalla sommità (quota 1000) al punto di arrivo (quota 750 metri), alle prese con pietre fisse sul terreno, radici, salti artificiali e naturali molto spettacolari a beneficio del pubblico presente.

Il terreno asciutto, grazie al bel tempo dei giorni recenti, ha reso la pista ancor più scorrevole e a favore di tutti i partecipanti che hanno trovato subito un buon feeling per poter dare sfogo alle proprie capacità tecniche ed atletiche, nel minor tempo possibile, in due manches.

Col miglior crono di 2’44”72 la vittoria è andata all’élite Francesco Petrucci (Team Cingolani) che si è lasciato alle spalle il master 1 Pietro Chinucci dell’Asd Bicidamontagna.com (2’53”56) e l’élite sport Emanuele Grimani dell’Asd 2010 Gravity Team Spoleto (2’53”91).

In campo femminile/master donna 1 podio tutto di marca Asd BikeStore Racing Team con Elisabetta Orlando che ha vinto in 3’59”14 sulla compagna di squadra Loredana Ruggeri che ha chiuso in 4’10”54 con Monia Pierini dell’Asd Bicidamontagna.com terza col crono di 4’19”03.

Come vincitori delle singole categorie, da segnalare anche gli exploit di Federico Monzoni della Smile Bike tra gli allievi (2’54”70), Daniele Simonetti della Firenze Free Ride tra i master 2 (2’55”59), l’under 23 Federico Valcelli della Asd BikeStore Racing Team (2’56”78), il master 4 Giuseppe Lividini dell’Asd Superteam (2’58”26), il master 3 Gianpiero Maddi della Tuttociclo Racing Team (3’01”34), Gianpaolo Mazzoni del Team Scout-Nukeproof (3’01”84) e il master junior Davide Valeri del Team Maggi Offroad (3’03”14).

Alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Soriano nel Cimino Cristina Zolla, del vice presidente della Federciclismo Lazio Sandro Bianchi, del presidente della commissione regionale FCI Lazio enduro-downhill Loredana Ruggeri e del presidente del comitato organizzatore del Gravity Race Enrico Monzoni, si è svolta la premiazione dei vincitori di tappa assoluti e di categoria senza dimenticare i nuovi campioni regionali FCI Lazio del downhill e la consegna dei diplomi ai campioni regionali agonisti enduro/downhill dell’anno 2013, il tutto accompagnato da tanta buona musica e applausi.

“Devo fare i complimenti agli organizzatori dell’Asd Lorenzo Borgia – ha spiegato Francesco Petrucci, di Terni, cresciuto agonisticamente nel Team Ancillotti, una maglia azzurra indossata nella Coppa del Mondo tra gli juniores e dal 2011 portacolori del Team Cingolani - perché ci hanno messo tanto impegno nel preparare il percorso. Dal punto di vista tecnico, difficoltà oggettive non c’erano, ma tanta velocità. Ho disputato due buone manches, molto simili tra di loro, con un errore nella prima mentre nella seconda sono stato molto più attento ed è andata bene”.  

“È andato tutto alla grande – ha commentato Pietro Chinucci, di Canepina (Viterbo), già campione regionale della specialità enduro e nel 2013 vincitore del campionato superenduro sprint -, forse con una bici da downhill avrei fatto divertire di più il pubblico su alcuni salti ma va bene cosi. Ho dato il massimo anche per ringraziare nel migliore dei modi il mio primo fan che è il mio team di appartenenza Bicidamontagna.com che mi accontenta in tutto”.

“Sono molto contento della mia prestazione – ha dichiarato Emanuele Grimani, di Stroncone (Terni), vincitore del Gravity Race nel 2011 tra gli élite sport e già campione regionale umbro FCI del downhill -,  non ero sicuro perché sapevo di non essere al 100% in questo primo appuntamento. Alla fine è andata bene, sono riuscito a guidare come volevo e a portare a casa punti importanti per il campionato vincendo la categoria élite sport e piazzandomi al terzo posto assoluto dietro a due grandi campioni come Petrucci e Chinucci. Sono molto soddisfatto adesso non vedo l'ora che arrivi la prossima gara a Nusenna il prossimo 30 marzo”.

“Abbiamo archiviato con enorme soddisfazione una bella giornata – è il felice commento dell’organizzatore Leonardo Borgia -. È stato suggestivo ammirare il continuo andirivieni di partecipanti e di curiosi nello scenario della Faggeta. Un doveroso ringraziamento a tutto lo staff che ha lavorato senza interruzione per rendere una pista degna di nota benchè sia stata distrutta dai boscaioli. Loredana Ruggeri e Salvatore Abela sono stati molto indispensabili nella gestione della segreteria tecnica e della dotazione dei premi con il loro apporto sostanziale e indispensabile per rendere una gara perfetta. Non ci dimentichiamo del comune di Soriano nel Cimino con il sindaco Fabio Menicacci per la concessione del patrocinio gratuito e dei permessi. Un plauso a tutto lo staff del Gravity Race e ai prim’attori dell’evento ovvero i bikers, che hanno creduto in noi con la speranza di essere più presenti anche il prossimo anno”.

Anche il servizio d’ordine non ha lasciato nulla al caso grazie alla Polizia Locale di Soriano nel Cimino, l’Associazione Operatori Protezione Civile e Ambientale (di cui 25 addetti a presidiare la zona del percorso anche a cavallo), alla Croce Rossa, l’As.So.S. (Associazione Solidarietà e Sviluppo) senza dimenticare gli sponsor Ristorante La Faggeta, il Parco dei Cimini, Vip Elettronics.it, 2Fast-2Green, Stefanini Engineering, Audio Time Srl, Bici da Montagna.com e  Bike Store.     

La prossima prova del Gravity Race Cup si correrà il 30 marzo a Nusenna, in provincia di Siena per poi proseguire il 13 aprile a San Lorenzo di Treia (Macerata), l’11 maggio a Valmarecchia Maiolo (Rimini) e la conclusione prevista per l’8 giugno in cima all’Abetone (Pistoia).

I CAMPIONI REGIONALI FCI LAZIO DOWNHILL 2014

Allievi: Alessandro Feudale (Stunt Bike Roma)

Under 23: Federico Valcelli (Bike Store Racing Team)

Master Donna: Elisabetta Orlando (Bike Store Racing Team)

Elite Sport: Mattia Battisti (Tuttociclo Racing Team)

Master 1: Pietro Chinucci (Asd Bicidamontagna.com)

Master 2: Daniele Pistola (Stunt Bike Roma)

Master 3: Giampiero Maddi (Tuttociclo Racing Team)

Master 4: Stefano Vannetti (Bike Store Racing Team)

Master 5: Marco Donpietro (Bike Store Racing Team)

Luca Alò - ufficio stampa



Può interessarti