Fabio Aru vince la terza tappa del Criterium del Delfinato

Di GIANCARLO COSTA ,

Fabio Aru vince la terza tappa del Criterium del Delfinato (foto Cyclingnews)
Fabio Aru vince la terza tappa del Criterium del Delfinato (foto Cyclingnews)

Lo avevano già dato in crisi dopo tre tappe al Criterium del Delfinato, gara a tappe di una settimana che si disputa in Francia in preparazione del Tour de France, e Fabio Aru ha risposto da campione alla prima occasione, vincendo oggi sul traguardo di Tournon in modo sorprendente. Già, perchè la tappa tra Boën-sur-Lignon e Tournon di 187 km non aveva un arrivo in salita, ma un'asperità con un chilometro al 14% di pendenza a circa 14 km dall'arrivo, che tutti pensavano preda dei velocisti.

Non l'Astana, che sganciava all'attacco prima Tiralongo, poi Luis Leon Sanchez e infine Fabio Aru che rientrava su gruppetto di 7 attaccanti. Quando questo gruppetto stava per essere raggiunto dal gruppo e si rialzava, Aru attaccava in discesa, tecnica e tortuosa e sebbene sembrava essere tenuto a bada dal gruppo tirato dalle squadre dei velocisti, riusciva a tenre un vantaggio di una decina di secondi con una specie di cronometro fino allo striscione dell'ultimo chilometro. Da qui andava a tutta, fiutando il clamoroso successo, fino a 200 metri dal traguardo quando il gruppo sembrava rientrare, poi le ultime pedalate e il successo, il primo di questa sua tribolata stagione 2016, dove la caduta all'Amstel Gold Race l'ha condizionato non poco.

Ma oggi il corridore sardo dell'Astana ha dato una dimostrazione di avere classe e inventiva, ha recuperato solo 12 secondi in classifica (2+10 di abbuono), ma ha fatto un'iniezione di fiducia in vista del suo grande obbiettivo stagionale, il Tour de France.

Alle sue spalle si sno piazzati il norvegese Alexander Kristoff e il ligure Niccolò Bonifazio.

Nella classifica generale in maglia gialla sempre Alberto Contador nonostante una foratura a 4 km dal traguardo, con 6″ su Richie Porte e 13″ su Chris Froome. Migliore italiano è Diego Rosa 8° a 37″, mentre recupera qualche posizione Fabio Aru, ora 27° a 1'15”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti