Elia Viviani vince a Vienna nel Giro dell’Austria

Di GIANCARLO COSTA ,

Elia Viviani vince a Vienna nel Giro dell'Austria (foto federciclismo)
Elia Viviani vince a Vienna nel Giro dell'Austria (foto federciclismo)

Elia Viviani sfreccia sul traguardo di Vienna. Succede alla prima tappa del Tour di Austria dove il campione olimpico è il capitano della Nazionale mista convocata dal CT Cassani per la corsa a tappe.
Da Graz a Vienna dopo 193 km, in una corsa caratterizzata anche dal vento e da alcune cadute, dopo un ottimo lavoro da parte di tutta la Nazionale, il gruppo di testa, a pochi chilometri dalla conclusione, si è ridotto ad una trentina di corridori.

La frazione odierna, sulla carta, era nelle corde del veronese e quindi la Nazionale lo ha supportato: “Complimenti a Viviani e a tutti gli azzurri in particolare ai giovani che hanno lavorato bene oggi. Si sono meritati questa vittoria” – commenta il CT Amadori.
Fondamentale la presenza dell’altro azzurro, Andrea Vendrame, unico rimasto al fianco di Viviani nelle fasi finali della corsa, che ha saputo entrare negli attacchi. Ed un bravo ad Elia Viviani che coronato con la vittoria il lavoro di tutta la Nazionale, regolando sul finale il belga Sep Vanmarcke (Cannondale-Drapac), secondo sul traguardo e ora primo in classifica, e Jason Lowndes (Israël Cycling Academy), terzo al traguardo. Il veronese è anche il leader della classifica a punti (15 p.) davanti a Sep Vanmarcke, secondo con 12 p. e a Patrick Gamper, terzo con 10 p. pari merito con Jason Lowndes, quarto.
Lo stesso CT Cassani si complimenta con tutta la Nazionale: “Ottimo lavoro di squadra con la splendida vittoria di Elia”.
Così il campione olimpico: “E’ sempre bello vincere con la maglia azzurra! Tutti i ragazzi hanno fatto un super lavoro nei primi 150 km di gara a tirare e controllare la fuga. Poi, negli ultimi chilometri il gruppo si è rotto a causa del vento laterale e siamo rimasti davanti io e Vendrame. Poi la volata…è andata bene!”

Con questa vittoria e la buona prestazione di Andrea Vendrame l’Italia ha piazzato due uomini in classifica: Andrea Vendrame, quarto a 7” ed Elia Viviani, quinto a 9” dal nuovo leader, Sep Vanmarcke ( 4h31’02”) seguito dal compagno di squadra, Clarke William (Cannondale- Drapac) a 3” e da Markus Eibegger (Team Felbermayr – Simplon Wels) a 5”.
Domani la seconda frazione da Vienna a Pöggstall per un totale di km. 199,6 con partenza alle ore 11.00.
“Sarà una frazione impegnativa soprattutto nel finale – dice il CT Amadori –, ma tenteremo di entrare nelle fughe e far lavorare i giovani dando loro la possibilità di fare una grande esperienza. Abbiamo Viviani e, anche grazie a questa vittoria, siamo ancora più motivati”.

1^ TAPPA
1. Viviani Elia (Ita) in 04h28’50”
2. Vanmarcke Sep (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team)
3. Lowndes Jason (Israel Cycling Academy)
14. Vendrame Andrea (Ita)
35. Ballerini Davide (Ita) a 1’42”
43. Ciccone Giulio (Ita) st
56. Belletti Manuel (Ita) st
108. Albanese Vincenzo (Ita) st
117. Velasco Simone (Ita) st
CLASSIFICA GENERALE
1. Vanmarcke Sep - Cannondale-Drapac Pro Cycling Team in 4h31'02"
2. Clarke William - Cannondale-Drapac Pro Cycling Team a 3”
3. Eibegger Markus - Team Felbermayr - Simplon Wels a 5”
4. Vendrame Andrea - Ita 7”
5. Viviani Elia - Ita a 9”

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti