Domenica si corre il 17º Giro della Valli Monregalesi (CN)

Di MARCO CESTE ,

Giro della Valli Monregalesi (foto Play Full)
Giro della Valli Monregalesi (foto Play Full)

di Stefano Michiardi

Quando il Giro delle Valli Monregalesi venne tenuto a battesimo le granfondo su strada stavano conoscendo il boom. Era il 1998 e la gara cuneese venne presa d’assalto da più di 3000 granfondisti. «Numeri che ci fecero venire voglia di continuare e non mollare più», spiega Domenico Mantelli, a capo della gara insieme a Luca Asteggiano. Vinse Fabrizio Attardi, un ex dilettante che oggi, a 45 anni, gareggia ancora ma nella gare podistiche.

A Mondovì hanno vinto parecchi ex professionisti: Andrea Paluan, Sergio Santimaria, David Tani, Roberto Giucolsi, Marco Osella, Miculà Dematteis, Jamie Burrow (fu gregario di Lance Armstrong) per finire con Enrico Zen. Il veneto ha firmato l’ultima edizione, quella del 2013. «Il percorso è sempre quello. Ormai è diventato un classico – aggiunge Mantelli – Negli anni abbiamo trovato il giusto mix che assicura prima di tutto la sicurezza ai ciclisti e la spettacolarità e il divertimento poi». Il Colle del Prel (La penna) è il must della gara. Fu arrivo di tappa del giro d’Italia nel 1996 (vinse Pavel Tonkov) e nel 2000 (primo Stefano Garzelli) e venne scalato dai girini in giallo del Tour de France nel 2008 prima dell’arrivo a Prato Nevoso dove vinse l’australiano Simon Gerrans. Il Prel è una salita tosta: lunga 11 chilometri, presenta una pendenza media del 7,2% e massima ben oltre il 10%. I granfondisti la scaleranno da Corsaglia. «Nel 2013 abbiamo dovuto rinunciare al Prel per la troppa neve ancora presente – dice ancora Mantelli – Incrociamo le dita».

Il 17° Giro della Valli Monregalesi sarà la terza prova di Coppa Piemonte. È in programma domenica 25 maggio e il via sarà dato alle 9,30 da corso Europa a Mondovì. La verifica tessera e il ritiro dei numeri e dei pacchi gara è in previsto dalle 10 alle 19 di sabato 24 maggio. 

Informazioni www.coppapiemonte.it

Giro Valli Monregalesi: www.cicloamateurs.it



Può interessarti